Racconti parigini (parte 3)

di Fanni

Ultimo post dedicato a Parigi: ormai vi sarete stancate di sentir parlare solo della mia vacanza! :)
Stavolta lascio direttamente spazio alle immagini, che vi mostrano tutto ciò che ho visto ed apprezzato.


Notre Dame e l'albero di Natale



la tomba di Jim Morrison, nel cimitero di Père Lachaise



Nike di Samotracia, Louvre



biscotti :), La Cure Gourmande (biscuitier, sucrecuitier)



dettaglio dell'insegna della Metro con orologio



opera esposta al Musée de l'érotisme, quartiere Pigalle



la piramide rovesciata e la piccola piramide, Louvre


Apro una piccola parentesi: chi ha letto "Il Codice Da Vinci"?
Questa costruzione è importantissima nell'intreccio del romanzo di Dan Brown. Siete appassionate/i anche voi a questo libro? A me piace moltissimo: la seconda volta che ho visitato Parigi, nel 2005, l'avevo appena letto, ed è stato incredibile poter vedere da vicino alcuni luoghi e delle opere citate nel romanzo!


i miei Ugg Boots, che mi hanno salvata dal terribile freddo parigino!



Galeries Lafayette


 

dettaglio di Amore e Psiche di Canova, Louvre



panorama da Montmartre:
a destra potete vedere la cupola d'oro de l'"Hotel des Invalides",
luogo in cui è sepolto Napoleone Bonaparte


Ed ora, ecco come ero vestita la sera di Capodanno!
Non mi vedrete in volto perchè non amo mostrarmi in Internet, e su questo blog davvero non ce n'è bisogno: spero capirete la riservatezza.


Il mio outfit era così composto (anche se vedrete solo gli "strati" superiori):
- camicione lungo a scacchi neri e marroni di OVS
- cardigan nero di Benetton
- cintura di pelle marrone scuro di Sisley
- jeans di Benetton
- calzettoni pesanti
- Ugg boots beige
- sciarpa e guanti neri
- giacca Woolrich bianca
- poncho lavorato ai ferri da mia mamma
- borsa a tracolla di Borbonese (gentilmente prestatami sempre da mia mamma)

Avrei preferito vestirmi più elegante, ma dato che abbiamo trascorso la notte di Capodanno sotto la Tour Eiffel insieme ad un marasma di gente, ho preferito essere comoda e vestire abiti "da battaglia"!

Fanni

Commenti

  1. anche la mia mamma mi ha fatto due ponchi ( si scrive cosi.. ?? ) va beh... li adoroooo!! cmq mi stai facendo venire voglia di visitare PArigi !! ;P

    RispondiElimina
  2. Vi sto rompendo talmente tanto le scatole con questo viaggio che ormai vi ho contagiate, eheh :P

    Comunque meno male che avevo l'accoppiata vincente Ugg + poncho: mi hanno salvata dal gelo!!! :)

    Un bacione Simona!

    Fanni

    RispondiElimina
  3. Che bello, secondo me è una tappa da non tralasciare nella vita se qualcuno si vuole fare una piccola vacanza!! Io non vedo l'ora di ritornarci :)

    RispondiElimina
  4. Sono d'accordo con te: BISOGNA vedere Parigi, almeno una volta nella vita!
    Ti auguro di tornarci presto!

    Un bacio e grazie di essere passata!

    Fanni

    RispondiElimina
  5. Ciaoooo! Grazie di essere passata!!
    Bellissima Parigi, mi piacerebbe tanto andarci almeno una volta, anche se mi dicono che è molto cara..è vero??
    A vienna sono andata con una compagnia che si chiamava MY SUN SEA....nn so se ti ricorda qualcosa....

    baci

    RispondiElimina
  6. Ti avevo fatto questa domanda perchè pensavo che tu fossi partita con la mia stessa organizzazione, la BusTravel.

    Comunque Parigi, oltre ad essere bellissima, è anche costosa... A dire il vero, però, dipende dagli standard del visitatore.

    I musei, per i minorenni e per i ragazzi dai 18 ai 25 anni, sono tutti gratis... E già questa è una cosa meravigliosa!
    Per quanto riguarda il cibo, io per quattro giorni ho mangiato solo baguettes e comunque "cibo di strada", preso in baracchine e gustato in piedi, per non perdere tempo: tornata a casa e dopo aver fatto i conti, mi sono accorta di aver speso 110 € tondi tondi.
    Non male, no?

    Le uniche spese che ho affrontato, difatti, sono state proprio quelle per il cibo, e poi quelle della metropolitana: il mini abbonamento per 3 giorni l'ho pagato 20 €, mentre i carnet da 10 corse costano 12 €.

    Insomma, a mio avviso Parigi è costosa solo se si decide di fare certi tipi di cose, come frequentare bei ristoranti o concedersi acquisti "importanti" in boutiques di lusso... Se invece si è turisti senza troppe pretese (come lo sono stata io in questa vacanza), ce la si cava con poco!

    Un bacione!

    Fanni

    RispondiElimina
  7. Bella bella bella Parigi, ci andrò a Maggio, mi hai rispolverato le idee ;-)))

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia: in maggio Parigi è ancora più bella! Sono contenta di esserti stata utile!

    Un bacio grande, anzi, un bisou!!!

    Fanni

    RispondiElimina
  9. cara fanni finalmente ho avuto un pò di tempo per leggere i post che hai dedicato a Parigi..
    adesso ho ancora più voglia di andarci!!
    mi annoterò qualcosa, sono stati utili!
    grazie!
    silvi

    RispondiElimina
  10. la foto del panorama da Montmartre è bellissima! Anche io sono stata a Parigi un mesetto fa, e anche io ho scritto un post..ci ho messo parecchie foto, le adoro! E' una città che mi resterà nel cuore per parecchio tempo penso :)

    RispondiElimina
  11. Verrò sicuramente a dare un'occhiata al tuo post... Le foto di Parigi mi incantano sempre!

    RispondiElimina

Posta un commento