I love french

di Fanni

Sono sincera: è solo da un anno che colleziono in modo quasi ossessivo gli smalti. 
Vi ho già mostrato i miei preferiti, e vi ho anche confessato le mie preferenze: i colori pastello e comunque gli smalti opachi. 
Non amo particolarmente quelli perlati poiché li trovo più da “signora”, e fatico anche ad indossarne di glitterati, perché, al contrario, mi sembrano più da bambina (questo ovviamente è un gusto personale, non un parere assoluto! :D).

Fino a qualche mese fa, prima che esplodesse la moda degli smalti dai colori più improbabili, ero una comune mortale fedele semplicemente ad uno strato lucido e trasparente, giusto per dare un po’ di ordine alle mani.
Quando invece avevo un po’ più di tempo da dedicare alla manicure, amavo particolarmente farmi il french.
Vi sono diversi modi per fare il french: il più semplice che mi viene in mente è quello di applicare delle lunette adesive sulla parte superiore dell’unghia, in modo tale da avere delle guide per non uscire dai bordi con lo smalto bianco. 
Tra l’altro, non avendo la mano particolarmente ferma, io uso tali adesivi tuttora.

Solitamente il french si fa utilizzando alcuni prodotti:

- base

- smalto bianco nella lunetta superiore dell’unghia

- smalto rosa/carne da applicare su tutta la superficie dell’unghia in modo tale da renderla il più naturale possibile

- un top coat

Per anni ho utilizzato tutti questi smalti, ma solo ultimamente ho eliminato lo smalto color carne. 
Difatti, preferisco che si noti maggiormente il bianco nella parte superiore dell’unghia, ed evito così di sbiadirlo con lo smalto rosato.
Il risultato che ottengo è questo, e a me piace molto.




Vi mostro anche le lunette che utilizzo io, con le quali mi trovo molto bene (sono di Rimmel London).


Insomma, credo proprio che, a prescindere dalle preferenze di ciascuna di noi, il french sia sicuramente il modo più elegante per abbellire le nostre mani: si abbina con qualsiasi tipo di outfit e, a mio avviso, conferisce alle mani un aspetto davvero ordinato e raffinato.

Fanni

Commenti