La Bellezza, lo sport e il trucco



Oggi mi trovo a scrivere stralci di pensieri su un argomento che mi ha molto interessata e, se devo essere sincera, anche un po’ allibita. 
Ho deciso di scrivere questo post non appena mi sono messa a riflettere sulle tematiche che tra poco capirete, anche se ci ho messo un po’ per decidermi a pubblicarlo (era da circa un anno che lo conservavo nel mio archivio documenti!): perciò spero che anche questo mio articolo “chiacchiericcio” possa interessarvi e darvi spunti di riflessione, proprio come è stato per i precedenti.

L’idea me l’ha data un video di Clio, e in particolare quello riguardante il cosiddetto “trucco da palestra”. 
E' di un po' di tempo fa... lo trovate qui sotto, se volete rinfrescarvi la memoria. 



La nostra guru preferita, nel suddetto video, accontentava le richieste di moltissime ragazze che le chiedevano insistentemente un trucco adatto per fare sport, premettendo però che lei avrebbe detto a tutte loro (sue testuali parole): “Non truccarti, ti prego, non lo fare! Perché è così bello sudare, buttare fuori tutte le tossine, in libertà…!”.

Il trucco da palestra di Clio, nel video, consisteva “semplicemente” in un po’ di fondotinta minerale, sopracciglia ridisegnate e mascara waterproof.

Bene, adesso desidero esprimere il mio parere, e cercherò di farlo con tutta la moderazione di cui sono in possesso, però… NOOOOO!!! IL TRUCCO DA PALESTRA NOOOOOO!!!

Dopo questa serie di O gigantesche, provo ad articolare il mio pensiero in modo chiaro e civile, e lo faccio partendo proprio da quello che ha detto Clio: “E’ così bello sudare, buttare fuori le tossine, in libertà”.


Quando si fa sport - questo è il mio punto di vista - bisogna solo impegnarsi nella propria attività, avendo percezione diretta del nostro corpo e godendoci quella bellissima sensazione dei muscoli che lavorano e che bruciano calorie su calorie.
Ogni goccia di sudore e ogni battito cardiaco accelerato sono segni che il nostro fisico sta lavorando con noi e per noi: che bisogno c’è, nel momento in cui si sta facendo qualcosa per noi stesse e basta, andare ad aggiungere "schifezze" superflue come i trucchi?
Per quelli c’è tempo dopo l’allenamento, la partita o la seduta di palestra… ma dove si fa sport, proprio non c’è bisogno né di fondotinta, né di mascara, né di altro!



Lo sport è un momento che dedichiamo a noi stesse, per i più svariati motivi: nel mio caso, è la passione di una vita, ma nel caso di tante altre è la “cura” per qualche buchetto di cellulite o alcuni chili di troppo… 
In tutti i modi, è un’attività che facciamo per noi stesse, in cui possiamo liberarci di tutte le maschere e delle etichette che indossiamo durante la giornata. E il trucco, se ci pensate, è un po’ come una maschera… Qualcosa che, sì, ci abbellisce, ma che comunque non ci fa apparire come siamo, al naturale.

Mi viene in mente il film “What Women Want” e la strepitosa interpretazione di Mel Gibson, affermato pubblicitario in gara con la sua collega per trovare lo spot perfetto per le calzature sportive Nike.
Bè, lo spot finale riassume appieno quello che voglio intendere nella mia riflessione: spero che lo guardiate, e soprattutto che lo ascoltiate attentamente. Lo trovate qui.




Lì la pubblicità è circoscritta al jogging, ma per me vale per qualsiasi sport.
Nello sport ci siamo noi e basta: è un nostro momento, un momento in cui smettiamo di pensare ai problemi quotidiani - le bollette da pagare, l’esame da preparare, i bambini da accudire, il marito o il fidanzato da sopportare, l’amica rompiballe da richiamare, la spesa da fare, e così via - e scarichiamo le nostre tensioni sull’attrezzo che usiamo, o sulla palla che contraddistingue la nostra attività.



Nessuno ci giudicherà per un brufolo o due in più, nessuno ci eviterà se le nostre occhiaie saranno un po’ più evidenti del solito… E questo perché in palestra tutti cercano la stessa cosa: la libertà. Libertà dalle forme, libertà dall’oppressione, libertà dall’ipocrisia…
A nessuno interesserà vedere uno sfogo di acne, od occhi arrossati dalla fatica…
Perché mascherarsi anche nell’unico momento di sfogo della giornata? Perché non lasciarsi liberi di tornare alle origini, alla condizione selvaggia e primitiva dell’uomo?

Quando usciremo dalla palestra, tutto tornerà come prima.
Ma in quell’ora o due in cui lavoriamo, abbandoniamo completamente i pregiudizi della gente e il nostro vezzo femminile! Lasciamoci trasportare da una corsa liberatoria, dal sudore che scende a fiotti e che spurga la nostra pelle, dal dolore agli addominali che ci fa sentire così vive!

Io mi sento così bene, quando finisco di fare sport.
Se ci pensate, basta una lunga doccia calda, un bagnoschiuma e uno shampoo profumatissimi e una morbida spugna per tornare ad essere le principesse di sempre.
Non costringiamoci anche nel momento in cui, costrette, proprio non lo dobbiamo essere.



Voi come la pensate? Come vi comportate prima di recarvi in palestra? Riempite solamente il borsone di indumenti sportivi, oppure rovistate anche nel beauty case, per trovare qualcosa con cui abbellirvi?

Come sempre, aspetto con interesse i vostri pareri!

Fanni


P.S. Grazie mille a Cinzia di Cinziacinzyful e a Claudia di Piccolo Spazio Vitale per le recentissime nominations al "The Versatile Blogger Award"! E' un piacere immenso per me, grazie davvero!

Commenti

  1. Ciao Cara,
    come ben sai ho praticato e continuo a praticare sport, per me nuotare o correre è qualcosa di svuotamente delle tossine sia fisiche sia mentali, quindi sono me stessa non metto nulla tra me e la mia voglia di libertà, conta che non sempre mi trucco per uscire quindi immaginati se lo faccio quando vado a correre o a nuotare, al massimo dopo che ho fatto attività sportiva, ma neanche qui sempre.
    Lo sport è libertà d'essere non voglia di apparire, e anche praticarlo serve per noi come antistress non per farci dire che gran bel c..o che hai, scusa il francesismo.
    Baci buona giornata e buon week end Alex

    RispondiElimina
  2. Io arrivo in palestra dall'ufficio e quindi spesso capita che abbia del fondotinta minerale, matita e rimmel ancora dal mattino, ma mi trucco pochissimo e ora di sera di fondotinta minerale (l'unico che sopporto) credo mi sia rimasto ben poco. Purtroppo la voglia di struccarmi prima di cominciare la palestra non c'è.
    Ma concordo con te: il trucco in palestra no!

    RispondiElimina
  3. Ciao!!! Sono d'accordo con te! Io vado in palestra ma decisamente senza trucco! Truccarsi per fare sport per me è ridicolo (anche se ne vedo di ragazze super truccate in palestra! @.@)

    RispondiElimina
  4. Ciao, secondo me non c'è nulla di male a volersi sentire carine ed in ordine anche quando si va in palestra, non siamo dei body-builder ma delle donne anche quando facciamo ginnastica, la spesa, o qualsiasi altra attività..io faccio ginnastica artistica e pattinaggio, non ti nascondo che mi preparo un minimo anche quando mi alleno, un fiocco colorato per tenere alzati i capelli, un burrocacao colorato, un minimo di base e rimmel sono i miei step irrinunciabili. Non mi piace sentirmi sciatta e infagottata in un tutone solo perchè in quelle due ore devo far lavorare il mio corpo, non so, mi sentirei a disagio. Per me è importante che anche il mio spirito sia leggero e sereno, e si goda al massimo l'energia che il mio fisico sta sprigionando in quel momento. Libertà per me è anche questa, sentirmi bene nel mio corpo, disegnare movimenti che rispecchino la femminilità e la leggiadria del mio animo, e se non fossi in ordine non mi sentirei bene, non sarei me stessa. Aggiungo che io mi metto in ordine solo ed esclusivamente per me e per nessun altro!, anche se non esco di casa ma resto in casa a studiare o a fare le pulizie mi troveresti preparata e gradevole, quando mi alzo al mattino mi vesto carina e mi trucco con semplicità ma con cura, ci tengo molto. Premetto che non sono schiava del trucco, mi piaccio anche senza, ma il gesto di truccarmi lo ritengo un momento di attenzione e di amore verso la mia persona. Rispetto tutte le posizioni, ma non sono d'accordo con chi pensa che andare in giro struccate o con abiti informi sia segno di libertà e di indipendenza per una donna, così come non capisco quelle donne che si preparano e sono bellissime la sera o in occasioni importanti e poi le vedi irriconoscibili, struccate e in ciabatte in casa o per portare fuori il cane. Non voglio offendere nessuna, ma mi piacerebbe che ogni donna si prendesse cura di se sempre, in segno di rispetto verso il suo corpo, e non solo se la devono vedere in pubblico o se deve incontrare il fidanzato. Il mio fidanzato conosce me, e sono sempre la stessa ragazza curata e presentabile, in palestra, in casa, in spiaggia, in discoteca.

    Un caro saluto

    Stefanie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Stefanie,
      mi ha fatto molto piacere leggere il tuo commento e non ti nascondo che, prima di risponderti, ho riflettuto un attimo sulle tue parole... condivido sotto certi aspetti il tuo punto di vista, mentre ho diverse opinioni su altri punti.
      Mi spiego meglio: sono assolutamente d'accordo con te sul fatto che ci si debba prendere cura di sé proprio per se stessi (perdona il gioco di parole) e non per gli altri, però diciamo che la mia posizione è meno "radicale" della tua. Quando sono in casa, infatti, non c'è dubbio che io mi trucchi se non devo ricevere qualcuno, né tantomeno che mi agghindi se devo studiare o fare le pulizie. Io sono fatta così... Ma è molto bello leggere come tu ti prenda cura del tuo corpo, e le motivazioni per le quali lo fai. E' rispettabilissimo e ammirevole, ma ovviamente ognuna può avere la sua opinione e le sue "abitudini".
      Anche io ogni volta che esco cerco di essere presentabile, composta e ordinata: certo è che se devo andare a fare la spesa sotto casa non indosso l'abito della festa né sicuramente un trucco elaborato (di solito metto jeans, t-shirt e scarpe da ginnastica, inforco gli occhiali ed esco), ma tutto questo c'entra poco col mio post.
      Il punto "focale", se così possiamo dire, è il trucco contestualmente allo sport: io ho espresso la mia opinione, ma chiaramente non condanno né critico nessuno che si comporti diversamente da me.
      Come si dice: il mondo è bello perché è vario!
      Grazie quindi per aver condiviso le tue abitudini!
      Un abbraccio!

      Elimina
  5. Ma dai lo sai che proprio stamattina mi chiedevo come si facesse a fare sport e sudare con il trucco addosso?? E anche io avevo pensato al trucco di Clio, ma cavolo quando facciamo sport abbiamo la pelle che respira da paura, non voglio far penetrare tutte quelle schifezzuole all'interno! E poi condivido al 3000% il discorso sul sentirsi completamente libere da tutto quando si fa sport, è una gioia e liberazione! le poche volte che dovevo correre agli allenamenti con un po' di mascara e matita addosso mi sentivo sporca e "inquinata".. L'unica cosa che mi piace ricercare è un po' l'abbigliamento... diciamo che su quel frangente esce fuori il mio lato tamarro :D colori accesi, inserti fluo e tessuti tecnici..non mi piace mettermi tutoni brutti o magliettone (anche se prima indossavo solo questi per lo sport), diciamo che da quando ha aperto decathlon vicino alla mia città compro le cose più tamarre e fighe che ci siano (anche perchè hanno prezzi accessibili) ahahah!! però il trucco proprio no, mi piace sentire il sudore e liberarmi da tutto attraverso di esso :)
    Bellissimo post <3

    RispondiElimina
  6. Come darti torto! Perfettamente d'accordo, il trucco in palestra è out oltre ché inopportuno!Almeno quando si fa sport sarebbe bello essere libere da tutti quei siliconi che ci mettiamo in faccia, ma anche se non si tratta di siliconi, vogliamo lasciare in pace ogni tanto la nostra pelle e farla respirare ALMENO quando facciamo sport?
    Bel post cara!

    RispondiElimina
  7. io a danza invece mi trucco, o meglio, tengo il trucco comune da tutti i giorni: correttore, blush, matita... se non lo faccio tutti mi chiedono se sono malata XDXDXD

    RispondiElimina
  8. hai ragione,non ci si dovrebbe truccare,la palestra è uno dei pochi luoghi dove ci si potrebbe sentire un filino più libere...
    io però completamente struccata non riesco ad uscire,quindi se esco di casa apposta per andare lì almeno un velo di cipria lo metto,il mascara e un burrocacao,il problema magari sussiste quando sono truccata dal mattino(fondotinta e tutto) e vado di fretta...è antipatico ma non c'è molto che si possa fare in quel caso,credo... :)

    RispondiElimina
  9. Io detesto fare sport ma nelle occasioni in cui ho provato a fare qualche cosa (pattinaggio, nuoto, corsa, palestra, step, aerobica, fitboxing...notare la costanza che ci metto e la rapidità con cui mi stufo) non mi sono mai truccata. Per me risulta totalmente inconcepibile...troppo scomodo, sudi e tutto cola bellamente in ogni dove :) (immagine raccapricciante)

    RispondiElimina

Posta un commento