London weekend (day 3)

Terzo e ultimo giorno nella capitale inglese, per quello che è stato sicuramente il weekend di vacanza migliore che io abbia mai fatto in vita mia. <3
Se vi siete perse i resoconti della prima e della seconda giornata, cliccate qui e qui per leggerli. 

Grazie al cielo, lunedì è stata una giornata splendida benché fredda: il sole ci ha accompagnate fino a sera, regalandoci una luce pazzesca che ha reso i panorami ancora più nitidi e splendenti. E le foto lo testimoniano!




Houses of Parliament e Big Ben




London Eye

La prima tappa della giornata, subito dopo aver fatto un'abbondante colazione al nostro Reem Hotel, è stata nuovamente la fermata Westminster, per ammirare ancora la Houses of Parliament ed il Big Ben col sole e poi visitare all'interno la stupefacente Westminster Abbey. 
Devo dire che, sebbene di Londra mi sia piaciuto quasi tutto, forse questa è la zona che più mi ha colpita dell'intera città: per la sua immensità, per la sua eleganza, per la sua speciale fama.






Westminster Abbey

Westminster Abbey è probabilmente una delle costruzioni architettoniche più belle che io abbia mai visto in vita mia: esternamente, a mio avviso, non rende tanto quanto poi, invece, si manifesta all'interno. 
Al costo di 16 £ (13 per gli studenti), si può visitare l'abbazia accompagnati dall'audioguida, che consta circa di 24-25 "capitoli vocali" da ascoltare nelle varie aree della chiesa. All'interno non sono permesse fotografie... fidatevi sulla parola, dunque, se vi dico che un posto del genere non l'avevo mai visto prima. 






Trafalgar Square e National Gallery

A mattinata inoltrata, ci siamo dirette nella vicina Trafalgar Square - una piazza gigantesca segnalata da un altissima colonna e due enormi fontane - per visitare la National Gallery, il museo d'arte più famoso assieme al British Museum (che purtroppo non siamo riuscite a vedere, per mancanza di tempo). 
Neppure qui sono permesse foto: vi basti comunque sapere che l'eccellenza dell'arte italiana risiede nel museo in questione, tra Leonardo, Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Tiepolo, Caravaggio, Tintoretto e moltissimi altri. Per non parlare, poi, di Van Gogh e degli altri pittori fiamminghi, come Rembrandt. Un paradiso per gli amanti della pittura come me. 




Lunch!








Covent Garden Market

Per pranzo ci siamo ritrovate coi ragazzi a Covent Garden dove, dopo aver mangiato in un tipico pub inglese, ci siamo recati a dare uno sguardo al mercato d'antiquariato e delle pulci. Piccolo ma bellissimo, con articoli interessantissimi e soprattutto una vasta scelta di gioielli vintage. Li avrei voluti tutti!




Baker Street underground wall




Sherlock Holmes

Al pomeriggio, poi, è stata la volta di Madame Tussaud's, situata in Backer Street ove, come è intuibile, tutto ricorda il celebre personaggio ideato Sir Arthur Conan Doyle, il mitico Sherlock Holmes (se siete amanti del genere e della nuova serie a lui dedicata, vi consiglio di gustarvi uno degli ultimi video pubblicati da Federica Frezza sul suo cane YouTube prismatic310. Tra l'altro, io l'ho visto la sera prima di partire, ed è stato fantastico vedere realmente tutti i posti menzionati e filmati dalla mitica "Fred"). 












Madame Tussaud's


Madame Tussaud's non ha bisogno di presentazioni: è un museo contenente decine e decine di statue di cera raffiguranti i nostri beniamini, personaggi famosi di ogni genere di cui, la maggior parte, davvero somiglianti alla realtà. 
Il padiglione che mi è piaciuto di più è stato senza dubbio quello dedicato ai cantanti... cosa ne dite voi, Rihanna non è uguale?!?!?!
(costo dell'entrata alla biglietteria: £ 30)




Sweet moment at Caffè Nero


Dopo esserci immortalate in foto con quasi tutte le statue e dopo aver visto un divertentissimo film in 4D (sempre all'interno di Madame Tussaud's), abbiamo raggiunto Oxford Street con l'intenzione, poi, di dirigerci a Kensigton Gardens. Purtroppo non abbiamo fatto i conti con l'orario: alle 17.30 è piena ora di punta, e prendere la metropolitana a quell'orario è pressoché impossibile. Abbiamo così deciso di evitare per un'ora o due la "underground" e siamo risaliti in superficie dove, dopo un breve giro tra i negozi, ci siamo diretti verso Caffè Nero (caffetteria sul genere di Starbucks, ma di origini italiane), dove abbiamo gustato altre delizie (io sono rimasta fedele ai cookie al cioccolato!). 




Gatwick airport (immagine presa da Google)


Alla sera, infine, abbiamo cenato e siamo andate a letto presto, considerando che il giorno dopo, martedì 6, ci siamo dovute alzare alle 5 per prendere la metropolitana fino a Victoria Station, dove siamo salite sul Gatwick Express (avendo già acquistato i biglietti all'aeroporto di Bologna, prima di partire) che ci ha condotte in mezzora all'aeroporto di Gatwick, dal quale saremmo volate a casa. Lì, dopo aver passato tutti i controlli, abbiamo atteso il nostro volo nel Caffè Nero dell'aeroporto - non prima di aver acquistato un'altra cosa o due al duty free di Harrod's - e poi, in due ore, siamo atterrate a Bologna. 




Che dire... Londra è proprio come me la sono sempre immaginata. Dinamica, vitale, bellissima. Sono stata poco tempo in terra inglese, ma conto di tornarci altre decine di volte... è una città che merita davvero, sia che vogliate visitarla con la vostra famiglia, che con gli amici o con il fidanzato/a.
E' anche difficile trovare le parole giuste per esprimere il senso di meraviglia che ho avuto dipinto nello sguardo per tutti e tre i giorni... provare per credere. 


Spero tanto che questo mio reportage vi sia piaciuto e comunque, fra qualche tempo, magari pubblicherò un quarto post con altre foto inedite... 
Nel frattempo vi mando un kiss enorme e vi do, come sempre, appuntamento al prossimo post!


Fanni

Commenti

  1. che belle foto! ho una voglia matta di ritornare a Londra :)

    http://cr-nonsolomoda.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. bellissime le foto e il racconto!
    I love london!!!

    RispondiElimina
  3. la foto di trafalgar square ti è venuta troppo bene *_*

    RispondiElimina
  4. Mi hai fatto venir voglia di andare a Londra questa estate!

    RispondiElimina
  5. *____* che meraviglia voglio tornarci al più presto!
    PS Mi hai fatto venire fameeee!

    RispondiElimina
  6. Eheh, grandi ragazze! Spero che vi abbia fatto piacere questa piccola serie di post su Londra!!!

    RispondiElimina
  7. L'ho già detto che voglio partire anche io, vero?? Cmq siete state molto organizzate, brave! E questi boy? Sono curiosa, vi manterrete in contatto??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, ci sentiamo un sacco da quando siamo tornate! Naturalmente in amicizia, sono stati dei compagni di viaggio strepitosi e sarebbe bello costruire un'amicizia più solida con loro!

      Elimina

Posta un commento