#amaggiosistudia - LA SINCERITA' PRIMA DI TUTTO


La sincerità prima di tutto.

In questo mondo virtuale, non l'ho capito subito. Ci ho messo un po', perché all'inizio era tutto così dorato, così luccicante...

Col tempo, però, mi sono accorta che la trasparenza era l'unica chiave per andare avanti, e questo perché a leggermi non erano più solo due o tre persone - e se anche fosse stato, avrei dovuto loro la medesima onestà - ma decine, centinaia addirittura. 
La responsabilità era diventata più grande, nel mio "piccolo".

Grande responsabilità, piccolo luogo.

Sì, "Tra il filosofico e il cosmetico" è nato senza nessuna pretesa di merito.
Avevo voglia di comunicare e di esternare un lato della mia personalità, e in questo blog ho trovato l'opportunità giusta per farlo.
Siete arrivate voi, ho conosciuto tante persone. Sono arrivate le aziende.

Col tempo, però, e soprattutto col susseguirsi degli eventi e della mia "vita vera", mi sono resa conto di due cose: la prima, che io non sono solo questa... "Tra il filosofico e il cosmetico" è una parte di me, ma non mi rispecchia in toto, perché io sono molto altro, ho tanto altro, voglio un'immensità di altre cose per la mia esistenza; la seconda, collegata a questa, che leggendo i vostri blog mi rendo conto di quante persone - o meglio, blogger - più meritevoli ci siano, che sicuramente meritano, per l'appunto, più collaborazioni di me, più visualizzazioni di me, più successo di me.

Come in molti di voi sapranno, il sogno della mia vita è diventare una scrittrice.
Mi piacerebbe anche scrivere per i giornali o per le riviste, e ammetto che negli ultimi due anni io abbia pensato che questo blog mi avrebbe potuto dare una mano, permettendomi di farmi notare, magari, da qualche direttore o redattore interessato.

Troppi sogni? Illusioni?
Forse.
Ma io credo molto nel mio desiderio più grande.

Questo però, finora, non è accaduto.
E conciliare lo studio, il blog, la scrittura e il resto dei miei impegni non è facile.

Sapete che studio Giurisprudenza e che andrò fuori corso. Già questo è un motivo valido per dedicare tempo e concentrazione al mio percorso universitario.

In più, ho bisogno, un bisogno fisico, necessario e vitale di scrivere. Di inseguire il mio sogno. Di provare a concretizzare quella che per me, a tutti gli effetti, è una missione di vita: scrivere per me e per gli altri. Fare della scrittura il mio mestiere.

Tutto questo, per dire una cosa: il blog, inevitabilmente, rischia di cedere il passo a qualcosa di molto più grande, forte e intenso che è... il mio "viaggio".

Spero che stia passando il messaggio nel modo in cui lo sto pensando e lo sto scrivendo.
Ciò che voglio dire, insomma, non è l'abbandono certo del blog. No.
Sto semplicemente parlando con chiarezza. Come ho detto, la sincerità prima di tutto.

Amo "Tra il filosofico e il cosmetico". Ma amo di più la mia vita e i miei progetti.
Se questo blog mi darà l'opportunità di crescere ancora come persona grazie a tutto ciò che lo riguarda (conoscenze, collaborazioni, un "lavoretto" magari), sarò lieta di proseguire la mia avventura on-line.
Penso traspaia il mio entusiasmo da ogni singolo post, dalla cura con cui ho sempre gestito il mio spazio virtuale e con cui, tuttora, lo porto avanti.

Però, se dovessi arrivare ad un punto, come già mi è capitato in passato, di non riuscire più a conciliare le cose più importanti della mia vita con questa mia altra "creatura", beh, allora sarò costretta a fermarmi.
Vi sto paventando questa ipotesi perché, non lo nego, negli ultimi mesi ci ho pensato più volte.
Non ho mai preso una decisione definitiva poiché sono troppo affezionata al blog, a voi, alla parte del mio tempo libero che dedico alla scrittura di recensioni, di moda, di altre frivolezze.
Ma un giorno, vicino e lontano che sia, potrebbe accadere che io vi comunichi questa notizia, in maniera categorica.

Quello che voglio dire è che, per adesso, "Tra il filosofico e il cosmetico" proseguirà.
Non so fino a quando. Potrà essere che riuscirò a incastrare nuovamente tutto, e allora queste mie parole si disperderanno al vento. Oppure potrà accadere che nuove avventure mi coinvolgeranno, portandomi a una lontananza da questo luogo. Spero non succeda, ma non lo escludo.

Ci tenevo a essere molto chiara con voi e sentivo l'esigenza di spiegarvi, di spiegarmi.
Magari questo articolo non servirà a niente... forse, vi farà semplicemente capire qualcosa di più di me.

Intanto vi auguro un buon weekend.

Fanni

Commenti

  1. Non sai quanto capisca queste tue parole, anche io ho pensato più di una volta a chiudere il blog per impegni della vita "reale"... purtroppo quando si hanno delle priorità si è obbligati a fare delle scelte.

    Appoggio ogni tua scelta, ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ciao Fanni, spero che non chiuderai il blog perché ti seguo sempre con piacere. Mi rendo conto che conciliare tutto non è facile, non penso ti ricorderai ma ti avevo accennato che io lavoro, studio giurisprudenza e da poco convivo...penso però che se questo spazio ti fa stare bene non dovresti rinunciarci, le cose a cui teniamo dobbiamo custodirle come tesori...un bacio

    RispondiElimina
  3. Tesoro, sulla tua trasparenza credo nessuno abbia dubbi.
    E' stato bellissimo leggere questo post... mi sono venute un mucchio di cose. Spero che il tuo sogno di diventare scrittrice si realizzi, perchè te lo meriti, e perchè c'è bisogno di scrittori col cuore puro come il tuo. Non ti conosco di persona, ma ti conosco abbastanza per affermare quel che ho detto senza dubbio alcuno.
    Come avrai visto io sono sparita dal blog ormai da tanto, faccio solo capolino ogni tot mesi... Non riuscivo più a conciliare il blog col resto. E per fare post brutti, non curati, di fretta... No grazie. Ho lasciato perdere. Sono felicissima quando riesco a postare qualcosa sporadicamente, anche se i commenti sono notevolmente diminuiti e questo è brutto. Ti ho raccontato in breve la mia "esperienza di semi-abbandono" così che tu possa ragionare su cosa fare anche considerando un racconto altrui. Spero che un giorno tornerò a essere attiva come prima, chissà... Fai la scelta giusta, pensa a quali sono le tue priorità! Un bacione! :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Ti capisco benissimo. Anche io sono andata fuori corso ed essendo una persona dai 1000 interessi conciliare studio, riposo, amicizie, hobbies e blog non è stato semplicissimo. Mi piace molto scrivere sul blog, leggere quelli altrui e commentare, scoprire e recensire nuovi prodotti ma, come è anche per te, beauty e makeup non sono "tutta me". La "me" è costruita da tanti pezzi che combaciano tra loro e formano una figura ben più complessa di quella che si vede nel blog (e credo che questo valga per la quasi totalità delle ragazze che gestiscono un proprio spazio personale sul web). Sono (non dico faccio perchè per quanto mi riguarda la maestra la si "è", non la si "fa") maestra elementare e ci sono le lezioni da preparare, i corsi di perfezionamento da fare, i compiti e le verifiche da correggere, i lavoretti da sistemare, le schede da inventarsi, l'ansia per le graduatorie e la speranza di essere ancora nella stessa classe il prossimo anno...poi ci sono gli hobbies, quelli vecchi e quelli nuovi: la lettura, la moda, il makeup, il blog, il canto, il coro, le riunioni dei gruppi dei quali faccio parte, la catechesi ai ragazzi di II media, gli amici, la musica, il mio flauto traverso, la famiglia, i videogiochi, la cucina, la fotografia, le passeggiate,...e ogni tot salta fuori qualche nuovo impegno o qualche nuova passione. In alcuni periodi posto tanto e regolarmente, in altri lo faccio con meno costanza...
    Tutto questo commento chilometrico per dirti che ti capisco benissimo: scrivi sul blog quando e quanto vuoi, quando e quanto puoi, quando e quanto ti senti.
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. Ciao Fanni!!! mi si è stretto il cuore a leggere questo tuo post.. ti dico solo che ti auguri di trovare la chiane per aprire la porta dei sogni e noi saremo qui pronte a gioirne con te.. quando ti andrò di raccontarcelo! un bacione :* <3 !

    RispondiElimina
  6. Ciao Fanni :) avevo scritto un commento a questo post ma non lo vedo. Possibile che sia finito tra gli spam?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, niente spam, ho appena controllato... :(

      Elimina
  7. E' normale che la vita reale prenda il sopravvento, è più che giusto. Ti auguro di cuore di realizzare tutti i tuoi sogni, un abbraccio!

    RispondiElimina

Posta un commento