La manicure perfetta

Premetto che non sono assolutamente un'esperta di unghie: tutto ciò che ho appreso in questi anni lo devo a youtubers e bloggers più competenti di me, le quali, tramite i loro tutorial e le loro recensioni, mi hanno insegnato qualcosa a proposito del mondo della manicure.

Prima di interessarmi della cura delle mani, avevo unghie cortissime che tagliavo sempre e solo con le forbicine (argh!!!), per un risultato irregolare e decisamente poco femminile. 
E' solo da un paio d'anni che mi occupo dell'aspetto delle mie mani, che adesso appaiono così. 






Mancano ancora tanti "passaggi" alla manicure perfetta: è per questo che, in fondo al post, vi chiederò di intervenire per suggerirmi alcuni prodotti ideali a completare il procedimento di cura delle mie unghie. Ma ora, eccovi un piccolo "tutorial" su come io mi comporto quando voglio rendere bellissime (o quasi) le mie unghiette. 



1) Innanzitutto, come primo step rimuovo lo smalto che avevo applicato in precedenza: io utilizzo il "Nail Polish Remover", levasmalto nutriente di Rimmel London, con glicerina e vitamina E.  Dopo aver provato tanti solventi per smalto, ho eletto questo come mio preferito: soprattutto perché lascia sulle mani un ottimo profumo, a differenza di tanti che hanno un odore talmente intenso da essere irrespirabile.

N.B. Per mio gusto, preferisco fare questa operazione la sera prima della manicure, in modo da non stressare eccessivamente le mie unghie con il solvente e subito un altro smalto.



2) Il "giorno della manicure", prima di procedere all'applicazione dei prodotti, lavo le mani per qualche minuto sotto l'acqua calda, cosicché le cuticole si ammorbidiscano e sia più facile lavorare, in un secondo momento, col bastoncino di legno per spingerle indietro e "scoprire" quanto più possibile la superficie dell'unghia. 


Dopodiché, un paio di volte al mese, applico il "Keratin Nail Restorer" di TRIND, un balsamo a base di cheratina che viene assorbito dalle unghie per un effetto decisamente di rinforzo. Da quando ho avuto modo di provarlo, è diventato uno dei miei prodotti preferiti di sempre (ne potete trovare la recensione completa qui). 

Infine, dopo che il "Nail Restorer" si è asciugato (o anche subito dopo, se salto il passaggio della cheratina), utilizzo la lima per sistemare le mie unghie, dando loro la lunghezza e la forma che desidero. Una volta ogni tre-quattro settimane, poi, utilizzo tutte le facce della "6 in 1" di essence per profilare non solo il contorno superiore delle mie unghie, ma anche per "piallarne" la superficie grazie alle diverse lime presenti - ognuna con una specifica funzione. Ho recensito anche questo utilissimo attrezzo: per leggere l'articolo, cliccate qui






3) Dopo aver lavato bene le mani affinché tutti i residui di pellicine, polvere e scarti vari se ne vadano dalla zona intorno alle unghie, passo all'applicazione vera e propria degli smalti.

Parto sempre da una base, che come sappiamo ci aiuta a non macchiare l'unghia con gli smalti più scuri, ma anche a proteggerla il più possibile da tutti gli agenti artificiali contenuti nei prodotti. Nell'ultimo anno, ho eletto a mia base del cuore la "Pastel Pink" di Kiko (che, mi sembra di aver visto, abbia cambiato packaging). La base in questione è perfetta sia per formare uno strato tra unghia nuda e smalto, sia per essere indossata da sola in ambienti più formali, come la scuola o l'ufficio. Ne avevo parlato in questo vecchio post!


E' arrivato ora il momento dello smalto: per sceglierlo, apro la mia cassettiera e tiro fuori le ruote. A volte so già che colore vorrò indossare, a volte mi ci vuole più tempo per decidere. Sta di fatto che non mi do delle regole: pesco lo smalto a seconda del momento, della voglia che ho in quell'istante. Un giorno può essere fucsia, l'altro rosso, l'altro ancora blu... Il mio consiglio è quello di lasciarvi sempre ispirare dal vostro gusto e dal desiderio che avete in quel momento!


Per la manicure esplicativa di questo post, ho optato per il favoloso "KISS ME ON MY TULIPS" della "Holland Collection" by OPI. Faccio una prima passata, stando attenda a non riempire tutta l'unghia ma lasciando un minuscolo bordo (per dare l'illusione di unghie più lunghe e affusolate), poi aspetto che lo smalto si sia asciugato completamente (ci vogliono circa 5 minuti, ma per essere sicura io ne conto anche 10) e poi do la seconda mano. Aspetto nuovamente che lo strato sia asciutto.


Come step finale, stendo una generosa passata di top coat: dopo averne provati tantissimi delle più svariate marche, ho finalmente trovato il prodotto perfetto, vale a dire il "Top Sealer" della linea "Studio Nails - Better Than Gel Nails" di essence. L'effetto che dà assomiglia veramente all'unghia ricostruita, ve lo posso assicurare. Ma, soprattutto, protegge lo smalto e ne prolunga la durata (inoltre, evita quello spiacevole inconveniente della "prima notte", vale a dire  lo svegliarsi con tutte le pieghe del cuscino/lenzuolo stampate sulle unghie). Ve lo stra consiglio!




4) Dopo aver atteso un paio di minuti che il top coat si attacchi bene ai prodotti sulle unghie - minuti durante i quali correggo le eventuali sbavature grazie alla "Nail Corrector Pen" di Kiko (strumento utilissimo, soprattutto per le ragazze alle prime armi) - mi servo delle goccine asciuga-smalto per concludere il mio rito della manicure.

In foto vedete la "versione economica", vale a dire le "Nail Art Express Dry Drops" di essence (recensite in questo post), ma l'alternativa che io preferisco è senza dubbio quella OPI, le gocce "Drip Dry" di cui ho parlato qua. Essendo oli, entrambe le tipologie di gocce tendono ad ungere leggermente la superficie delle dita, per cui consiglio cautela nel movimento delle mani e una posa di almeno 5-10 minuti. 


Et voilà! La manicure è finita! Vado in bagno, apro il rubinetto e lavoro le mani in acqua fredda. Alla fine, questo è il risultato!








A me piace molto! E a voi? 
Ho però una domanda da farvi: chi mi sa consigliare un prodotto specifico per le cuticole? Ed una base da utilizzare in alternativa a quella di Kiko che vi ho mostrato? Inoltre, ci sono altri prodotti o attrezzi dei quali non potete proprio fare a meno quando si tratta di manicure? 
Sarei molto felice se mi raccontaste delle vostre abitudini, magari linkandomi nei commenti gli articoli in cui avete parlato di prodotti particolarmente soddisfacenti e che vorreste consigliarmi. 

Solo un'ultima raccomandazione, prima di salutarvi: per un risultato ordinato ed impeccabile, è necessario non avere fretta. Prendetevi un'oretta buona per curare l'aspetto delle vostre mani, e non ve ne pentirete. In tal modo, riuscirete anche ad eseguire una buona manicure non solo sulla mano sinistra, ma anche su quella destra che spesso è più difficile realizzare per le meno esperte. 

Per qualsiasi altro suggerimento, tip, consiglio eccetera, mi trovate qui!
Buon inizio settimana e buon luglio a tutte!

Fanni

Commenti

  1. Ciao Fanni!! Sempre molto interessanti i tuoi articoli.. anche la mia routine settimanale del cambio smalto è così, solo che io al momento di togliere lo smalto vecchio lavo le mani e poi applico una crema super nutriente su tutte le mani, insistendo sulle unghie... così ammorbidisco le cuticole e nutro le mani.

    Stavo pensando anche io di fare un post così! Grazie per l'ispirazione

    Baci!
    Elisa

    RispondiElimina
  2. che brava *_* io non ci riuscirei mai :)

    RispondiElimina
  3. ciao fanni. belle le tue unghie!!
    anch'io faccio un procedimento simile, ma con risultati nettamente diversi...

    ciao, gaia

    RispondiElimina
  4. Complimenti per la tua manicure. Mi piace il prodotto Trind ma anche il bel colore dello smalto. Baci.

    RispondiElimina
  5. davvero belle le tue unghie!!! Io da quando è nata la piccola non riesco ad avere tempo per fare nulla e ho dovuto tagliare le unghie stracorte (sigh)...più avanti speriamo di ricominciare a curare le mani ^_^

    RispondiElimina
  6. Ciao fanni per le cuticole io ti consiglierei un prodotto della Bottega Verde e uno di Yves rocher, sono entrambi buoni. Il primo ha la consistenza più oleosa per ammorbidire le cuticole in modo da spingerle verso l'interno con il bastoncino di legno, il secondo è una via di mezzo tra un olio e uno scrub. Serve a togliere le pellicine morte o secche senza creare traumi alla pelle. Il prezzo è economico, mi pare sui 5/6€ entrambi.

    Come base invece io uso uno smalto trasparente sempre Yves Rocher viene 4.95€ e va benissimo anche utilizzato da solo perchè rende l'unghia brillante :)

    Buona giornata

    RispondiElimina
  7. Abbiamo una routine molto simile! Che bello il colore di smalto che hai scelto.

    RispondiElimina
  8. Fanni! Pensa che giusto stasera devo farmi la manicure!!! ^_^ Non sono brava come te! Ma provo a seguire i tuoi procedimenti per vedere il risultato! Ho anche una zia estetista, che quando mi vede che taglio le unghie con le forbicine mi sgrida sempre! ^_^'
    Ti posso dire che mia zia quando fa la manicure usa tutti i prodotti di Opi perché si trova benissimo! Come base mi ha regalato quella di Opi e mi ci trovo benissimo!

    RispondiElimina
  9. Io per le cuticole uso l'olio di mandorle dolci (nel mio caso dei provenzali): ne metto qualche goccia nella bacinella in cui immergo le mani per ammorbidire le cuticole oppure lo massaggio sulle cuticole.

    RispondiElimina
  10. Che bel colore cara Fanni!
    La mia routine è più o meno simile. Dopo aver levato lo smalto vecchio io uso 2 volte la settimana lo Scientifique di Mavala. Ho, anzi avevo, le unghie molli che tendevano a sfogliarsi e spezzarsi. Ti assicuro che ho provato di tutto ma l'unico prodotto che mi ha risolto il problema è questo.
    Per quanto riguarda le cuticole io uso sempre oli vari (CND, Kiko, OPI). Ci vuole costanza ma vedrai che i risultati ci sono!
    Ah, se passi da me ti ho taggata (in un tag ovviamente!;) )

    RispondiElimina
  11. So che Sally Hansen fa degli ottimi prodotti per la cura delle mani e io ne ho acquistati un po' ma non so ancora farne una recensione perchè li sto provando da neanche una settimana... Ho provato solo la base Diamond Strength e non mi ci sono trovata bene, le cose che sto provando sono un'altro tipo di base rinforzante e un top coat (e questo mi sembra fenomenale!). L'unico problema con Sally Hansen è che qui in Italia si trova in pochi posti ed è costosetta.. Un bacio!

    RispondiElimina
  12. una manichiure curata e un bel colore,dovrei migliorarmi pure io ... se vado di fretta le mie unghie vedono certe sforbiciate:( Meno male che crescono in fretta!

    RispondiElimina
  13. Il miglior olio per cuticole è CND Solar Oil o il balsamo al limone della Burt's Bees. Alternativa semplice ed economica a tutto ciò è senz'altro l'olio di mandorle dolci. Ecco il link:
    http://italianbeautyqueen.blogspot.it/2012/04/burts-bees-lemon-buttter-cuticle-cream.html

    RispondiElimina
  14. Routine perfetta! Posso solo consigliarti di spalmare dell'olio d'oliva sulle cuticole per idratarle ed ammorbidirle quando le immergi sotto l'acqua calda ;)

    RispondiElimina
  15. Vi ringrazio per tutti i complimenti ma soprattutto per i consigli che mi avete dato... adesso rifletterò bene sul da farsi e, magari, fra qualche tempo posterò la mia manicure aggiornata! :)

    RispondiElimina
  16. Il levasmalto che tu usi è ottimo! E' l'unico con cui mi sono trovata bene. Della stessa marca ce n'è un altro con il tappo rosa che secondo me non è altrettanto efficace.

    Tra l'altro non ingiallisce le unghie!!!

    RispondiElimina

Posta un commento