GIVEAWAY DI SAN VALENTINO: "TRA IL FILOSOFICO E IL COSMETICO!" (CHIUSO)

BUON PRIMO FEBBRAIO!

Che dire… comincia un nuovo mese, per noi periodo di grandi fatiche universitarie e scolastiche, ma anche di romanticismo e regali grazie alla festa di San Valentino, che personalmente io ho sempre amato molto (nonostante non lo festeggi, per ovvi motivi, da due anni a questa parte). 

E cosa c’è di meglio che iniziare il mese con un bel giveaway?!

Vi dico subito che questo sarà un vero e proprio concorso, in cui la vincitrice, anzi, le due vincitrici, saranno scelte da me… e dalle mie fedeli collaboratrici. Eh già, perché stavolta ho deciso di coinvolgere anche mia sorella e le mie due amiche Yuna e Nike, che partecipano sempre, seppure da lontano, a “Tra il filosofico e il cosmetico”.

L’ispirazione per questo concorso mi è venuta direttamente dal titolo del blog… leggendo di seguito capirete di cosa sto parlando!

Sperando che l’idea possa piacervi e vi spinga ancor di più a partecipare, veniamo subito alle regole: come ogni volta, poche, semplici e chiare. CERCATE DI RISPETTARLE!

1) Per partecipare al concorso, come prima regola bisogna essere iscritti a questo blog tramite GFC (Google Friend Connect).
Se possedete un blog sulla piattaforma Blogger, nessun problema: basterà che clicchiate il bottone “Unisciti a questo sito” al di sopra della griglia dei followers.
Nel caso invece foste utenti privati, cliccate sempre sullo stesso bottone e seguite i passaggi (velocissimi) che vi detterà Google: non c’è nulla di complicato, nella procedura di iscrizione… vi verrà semplicemente chiesto di immettere un indirizzo e-mail ed una password, il tutto in maniera assolutamente gratuita!

Non saranno accettati commenti anonimi e tutti quelli inviati da profilo non GFC. Quindi, in primis, è importante che rispettiate il punto 1), conditio sine qua non per la partecipazione al giveaway.

2) Si partecipa con un commento a testa. UNO E UNO SOLO.
Nel commento, vi chiedo di inserire una citazione del vostro libro preferito. Che sia una sola frase o un intero paragrafo. L’importante è che sia un pezzo che per voi ha un significato importante.
Naturalmente, dopo aver scritto la citazione (tra virgolette, per capire che è proprio quella), non dimenticate di scrivermi il libro da cui l’avete tratta, oltreché l’autore dell'opera (se vi va anche di raccontarmi perché avete scelto quel pezzo in particolare, sarò felicissima di leggere le vostre spiegazioni).
Infine, nel commento inserite anche, se vi è possibile, un indirizzo e-mail al quale contattarvi nel caso foste elette vincitrici.

Non saranno accettati commenti che non rispettino il punto 2): quindi è necessario che voi scriviate, nel testo del commento stesso, proprio la citazione di un libro (non di un film, non di canzoni… ma di un libro). Avete capito perché questo giveaway si chiama proprio “Tra il filosofico e il cosmetico”, come il nome del blog?! Il “cosmetico” ce lo metto io nei premi… mentre il “filosofico” è compito vostro, con le citazioni che sceglierete!


3) Naturalmente mi farebbe molto piacere se condivideste questo post sui vostri blog: ma non è un passaggio obbligatorio, quindi fate voi! :)


Ed ora veniamo ai premi
Innanzitutto, una panoramica del bottino che verrà diviso fra i due vincitori (o dovrei dire già vincitrici?)! :)



Per le palette e i gloss firmati Prestige, ringrazio la mia amica Nike, "sponsor ufficiale" di questo giveaway! :D

PREMIO N. 1 





Il primo dei due premi è composto dalla eye shadow palette "color-at-glance" e dal gloss 03 "Cupid".
Come potete vedere, la palette include otto tonalità di ombretto, tutte a parer mio adattissime alla primavera (ma non solo): vi sono un bianco glitterato, un marrone caldo glitterato, un verde acido satinato, un color carne matt, un taupe chiaro glitterato, un grigio/celeste satinato, uno champagne brillantinato e infine un verdone quasi nero matt. Nella palette sono anche compresi due applicatori a spugnetta e uno specchio bello grande.
Il gloss è di un rosa chiarissimo tempestato di brillantini argentati, che potrete godervi moltissimo la prossima estate!!!

PREMIO N. 2





Il secondo kit è composto dalla eye lip and face palette "My Secrets" e dal lucidalabbra 04 "Bon Bon".
La palette è comprensiva di sei ombretti (uno dei quali può fare anche da blush) - bianco matt, marrone scurissimo mat, rosa-porcellino mat, marrone caldo glitterato, argento satinato, grigio chiarissimo brillantinato - e da due cialde di gloss, situate nella parte centrale/destra della confezione - ruggine e coloro miele, entrambi brillantinati -. Anche in questo caso, la confezione comprende due applicatori a spugnetta per gli ombretti, un pennellino labbra e uno specchio.
Infine, il gloss è di un bel fucsia-borgogna, anch'esso zeppo di glitter.

Prima di concludere, ecco altri dati utili per il concorso:

- il giveaway è aperto ai soli residenti in Italia o, comunque, a tutti coloro che abitano all'estero ma hanno la possibilità di farsi spedire il pacco ad un indirizzo italiano;

- la chiusura è fissata alle 23:59 del giorno 14 febbraio;

- le due vincitrici verranno comunicate a seguito della scelta dei due commenti da parte della "giuria";

- le vincitrici, annunciate con un post sul blog e con mail private agli indirizzi di posta elettronica forniti nei commenti, avranno tempo 3 giorni per rispondere e mandarmi, all'indirizzo trailfilosoficoeilcosmetico@hotmail.it, i dati per la spedizione. 
Nel caso di mancata risposta, dopo i tre giorni regolamentari procederemo a comunicare la nuova/le nuove vincitrice/i.

Per qualsiasi dubbio, richiesta di informazioni o altro, contattatemi all'indirizzo e-mail del blog. 

Finalmente è tutto! Io, mia sorella, Yuna e Nike vi facciamo un enorme in bocca al lupo e aspettiamo le vostre citazioni!

Lo Staff di "Tra il filosofico e il cosmetico"

Commenti

  1. "Qualche volta ho nei suoi confronti una sensazione curiosa, specialmente quando mi è vicina, come ora. Mi sembra di avere una corda nella parte sinistra nel mio petto strettamente legata a una corda analoga nella parte corrispondente della sua personcina. E se mare e terra si frapporranno tra noi, temo che quella congiunzione andrà spezzata, e ho la convinzione che comincerò a sanguinare dentro.. quanto a lei.. mi dimenticherà!" (sig. Rochester in "Jane Eyre" di Emily Bronte)
    Adoro questo libro!
    sofficecomeunanuvolaATgmailDOTcom

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. “Che colpa abbiamo, io e voi, se le parole, per sé, sono vuote? Vuote, caro mio. E voi le riempite del senso vostro, nel dirmele; e io nell'accoglierle, inevitabilmente, le riempio del senso mio. Abbiamo creduto d'intenderci, non ci siamo intesi affatto.“

    Uno, Nessuno e Centomila - Luigi Pirandello

    daba83@gmail.com

    RispondiElimina
  4. che bel compito :)
    I libri è la mia passione...
    " Nessuno accende una lucerna e la mette in luogo nascosto o sotto il moggio,ma sopra il lucerniere, perchè quanti entrano vedano la luce"
    Luca,11,33
    pag.8 La strega di Portobello.
    facciamo vedere lanostra luce quella interiore :)
    ps- è una citazione della bibbia usata in questo libro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La strega di Portobello di Paulo Coelho ( brasiliano come me)
      email: crisacito@googlemail.com

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. "Nessuno può giudicare. Ciascuno conosce la grandezza della propria sofferenza, o la dimensione della totale mancanza di significato della propria vita."
    Veronika decide di morire
    di Paulo Coelho
    email maison-@hotmail.it
    gfc: catymariposina

    RispondiElimina
  7. "La vita non è in garanzia. Non è una lavatrice che se si rompe qualcuno te la ripara. Se si rompe, si rompe. Puoi stare fuori dalla vita, costruendoti un mondo di certezze, ma è solo un'illusione. Non puoi farci niente." (Il Tempo Che Vorrei-Fabio Volo)

    GFC: lebi
    ruth_jagers@libero.it

    RispondiElimina
  8. Le donne vogliono una storia da favola.
    Ovviamente non tutte le donne, ma la maggior parte delle donne cresce sognando un tipo di uomo che rischierebbe tutto per loro, ma anche sapendo che loro potrebbero fargli male. [Il posto che cercavo].
    Nicholas Sparks


    partecipo e condivido
    fb carmen rossi
    gfc jasminem2004
    jasminem2004@hotmail.com

    RispondiElimina
  9. "Se vuoi capire che cosa è un anno di vita, chiedilo ad uno studente che è appena stato bocciato all'esame di fine anno.

    Un mese di vità: parlane con una madre che ha partorito un bimbo prematuro e aspetta che esca dall'incubatrice per stringerlo tra le braccia,sano e salvo.

    Una settimana: chiedilo a un uomo che lavora in una fabbrica,o in miniera per nutire la sua famiglia.

    Un giorno: domandalo a due innnamorati persi che aspettano di vedersi.

    Un ora: chiedilo ad una persona che soffre di claustofobia chiusa in un ascensore.

    Un secondo osserva l'espressione di un uomo che è appena scampato ad un incidene d'auto.

    Un millesimo di secondo: chiedilo all'attleta che alle Olimpiadi ha vinto la medaglia d'argento e non quella d'oro per la quale si era allenato per tutta la vita."

    " Riconoscere la felicità quando è ai tuoi piedi, avere il coraggio e la determinazione di abbassarsi per prenderla fra le braccia e custodirla.
    Questa è l'intelligenza del cuore.
    L'intelligenza senza cuore non è altro che logica e non è un gran che."


    "Se solo fosse vero" di Marc levy

    Fanni, se non hai letto questo libro oppure hai visto solo il film ti suggerisco di farlo perchè è più profondo di quello che sembra e molti passi di questo libro, oltre ad essere interessanti ognuno di noi può interpretarli a suo modo. :)

    un abbraccio

    Giulia

    RispondiElimina
  10. "Ma non ho mai incontrato una persona alla quale abbia desiderato affidare la mia anima. Ci sono dei geni a cui vengono date le tessere di un puzzle con l'immagine di un pappagallo e loro ne ricavano un pesce. Io ti ho consegnato un parassita e tu hai ricomposto un uomo. Usando gli stessi pezzi ma migliorandone il risultato"
    dal libro "Che tu sia per me il coltello"
    di David Grossman

    RispondiElimina
  11. CI SONO ANCHE IO! PARTECIPO E CONDIVIDO, SONO LAURA VALZY.
    GRAZIE MILLE! ^_^
    LA MIA MAIL è valzy87@yahoo.it
    [...] quando le persone si piacciono, diventano incapaci di agire come dovrebbero. Per esempio, esitano a dirsi alcune verità lampanti, forse per timore che possano ferire. Per contro, l'amore e l'odio permettono di dire la verità. (p. 65) da Uccelli di rovo. Amo questo libro perchè mi ricorda l'impossibilità di certi rapporti.

    RispondiElimina
  12. "Mamma, più conosco il mondo, più mi convinco che non incontrerò mai un uomo di cui mi possa innamorare. Sono così esigente!
    Dovrebbe avere tutte le virtù di Edward, ma la figura e i modi dovrebbero impreziosire la sua bontà con ogni possibile incanto." "Ricordati, tesoro mio, che non hai ancora diciassette anni. È troppo presto per abdicare a una tale felicità!"
    Da Ragione e Sentimento di Jane Austen, un capolavoro della letteratura inglese.

    GFC: floryrancy
    FB: Florinda Fraccalvieri
    Condiviso: https://www.facebook.com/florinda.fraccalvieri
    e-mail: floryfrancy@inwind.it

    RispondiElimina
  13. "Di qualunque cosa siano fatte le anime, la mia e la sua sono simili." :) Cime tempestose!
    silviasunlight@tiscali.it
    GFC Silvia M.

    RispondiElimina
  14. "I ricordi veramente belli continuano a vivere e a splendere per sempre, pulsando dolorosamente insieme al tempo che passa." B. Yoshimoto

    moon_dony[at] yahoo [dot] it

    Un bacione ^_^

    RispondiElimina
  15. Esistono molti tipi di coraggio. Affrontare i nemici richiede notevole ardimento. Ma altrettanto ne occorre per affrontare gli amici. (harry potter e la pietra filosofale)

    Mi piace moltissimo questa frase...l'ho letta nel libro e l'ho risentita più volte nel film a cui viene data una bellissima enfasi...

    mail: makeupnonsolo@gmail.com

    RispondiElimina
  16. Sono poche le persone a cui io voglio veramente bene e ancor meno sono quelle di cui io nutro una buona opinione. Più conosco il mondo e meno ne sono entusiasta: ogni giorno che passa mi conferma nel mio giudizio sull'instabilità dei caratteri e sullo scarso affidamento che va fatto su ciò che può apparire merito o ingegno. - Orgoglio e Pregiudizio

    Io adoro questo libro...letto più volte senza stancarmi!

    elena.blu.6@hotmail.it

    RispondiElimina
  17. "Quando si ama qualcuno come io amo te questa fiamma arderà nel cuore e nello spirito finchè avremo vita.... Signore allontana questo uomo dalla mia anima, nn abbandonarmi ti prego... Satana ha messo un serpente nel mio cuore, mi affinghia, mi possiede, si nutre del mio sangue ed io nn riesco a combatterlo. IO AMO IL MIO PECCATO!... Si può impazzire d'amore,si può morire d'amore."
    STORIA DI UNA CAPINERA di G.Verga

    Amo qst libro.. e ogni volte ke lo rileggo è cm la prima volta! *__* Comprese le lacrime!:P

    GFC: MissViolet83
    e-mail: pinklady24@hotmail.it

    RispondiElimina
  18. Ero molto,molto indecisa ma alla fine ho scelto questa:

    "Fatevi una sola amica, ma sceglietela con cura".

    da L'eleganza del Riccio.
    La mia mail è xxix.i.mmiv(at)gmail.com
    Ciao Fanni!

    RispondiElimina
  19. Ciao,partecipo molto volentieri,i premi sono bellissimi *_*
    La mia citazione preferita è questa:
    "In quella notte all'improvviso mi ero accorta di una cosa, e cioè che tra la nostra anima e il nostro corpo ci sono tante piccole finestre, da lì, se sono aperte, passano le emozioni, se sono socchiuse filtrano appena, solo l'amore le può spalancare tutte assieme e di colpo, come una raffica di vento..." Tratta da "Va' dove ti porta il cuore" di Susanna Tamaro

    Ho scelto questa perchè l'amore e le emozioni sono le componenti essenziali della mia vita e credo lo siano per tutti ^_^
    La mia mail è: auty87@hotmail.it
    Auty

    RispondiElimina
  20. "Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni..."
    Da La Tempesta di W. Shakespeare.
    Ho avuto modo di apprezzare questa magnifca opera per un esame di letteratura inglese. Ad un primo impatto potrebbe risultare "pallosa" perchè è scritta in versi, ma credo che questa frase racchiuda in se tutta l'essenza umana: noi siamo ciò che desideriamo proprio perchè il sogno è un desiderio. Sta a noi cercare di modellare il nostro essere e non lasciarco trasportare dalle vicende e dagli altri.
    Cmq questa idea per il giveaway è meravigliosa!!!
    La mia mail è cinzianasi@hotmail.it

    RispondiElimina
  21. Le donne, con rare eccezioni, sono più intelligenti di noi, o perlomeno, più sincere con se stesse rispetto a ciò che vogliono.
    -L'ombra del vento-

    GFC: ShiningLittle Star
    FB: Mary Squillace
    cupcake89@libero.it

    RispondiElimina
  22. Partecipo :3 Ero già follower del blog.
    '' E forse non è vero amore se ti dico che mi sei la cosa più cara; amore è il fatto che tu sei per me il coltello col quale frugo dentro me stesso. ''
    ( Franz Kafka, 'Lettere a Milena', in data 14 Settembre 1920. )
    Ho condiviso: http://federicapergiveaway.blogspot.com/2012/01/blog-post_27.html
    GFC: Federica
    E-MAIL: federicacossuu@gmail.com

    RispondiElimina
  23. Partecipo con immenso piacere....

    ""Anche in questo siamo uguali.
    L'unica cosa che ci fa differenti è che tu, quando hai finito di parlare con loro, hai la possibilità di sentirti stanco.
    Puoi andare a casa e spegnere la tua mente e ogni sua malattia.
    Io no.
    Io di notte non posso dormire, perché il mio male non riposa mai."

    "E allora tu che cosa fai, di notte, per curare il tuo male?"

    "Io uccido..."

    Io Uccido, Giorgio Faletti.

    la mia mail è elisa.testa27@gmail.com

    RispondiElimina
  24. Partecipo volentieri! Sono follower e ho condiviso sul mio profilo fb: https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=118468528276160&id=1105518558

    "Sono vivo. Mentre mangio, non faccio altro che mangiare, se stessi camminando, camminerei e basta. Il giorno in cui dovrò combattere, sarà un buon giorno per morire come qualunque altro. Perché io non vivo nel passato, ne nel mio futuro. Possiedo solo il presente ed è il presente che mi interessa. Se riuscirai a mantenerti sempre nel presente, sarai un uomo felice. La vita sarà una festa, un grande banchetto, perché è sempre e soltanto il momento che stiamo vivendo"
    L'alchimista - Paulo Coelho

    flyqueen@hotmail.it
    Giusy Taccetta

    RispondiElimina
  25. partecipo volentieri

    GFC: crystel
    FB: Elvira De Luca condiviso qui http://www.facebook.com/Lady.Crystel

    Per quanto inspeigabili e incredibili, i miracoli sono autentici e possono verificarsi a dispetto dell'ordine naurale delle cose.

    Le pagine della nostra vita di Nicholas Sparks

    RispondiElimina
  26. "A migliaia di chilometri dal luogo in cui vi trovate, in un paese, una città, una libreria come tante, vive un libraio un pò fuori dal comune. Si nutre di libre e tisane e, per non abbandonare i suoi libri, tiene aperta la libreria giorno e notte,sette giorni su sette. Si prende cura dei suoi clienti, in particolar modo di quelli che non hanno mai letto un libro, quelli che frugano tra gli scaffali alla ricerca di sè stessi, quelli che cercano risposte spinti da un interrogativo che li perseguita, e delle ragazze affette dalla sindrome da ultima pagina.
    Eppure il libraio non sa di essere speciale; pensa di essere come tutti gli altri, o, almeno, come tutti gli altri librai."

    Il libraio di Règis de Sà Moreira

    Come prima cosa volevo farti i complimenti per il blog che è carinissimo e fatto molto bene, oltre a questo volevo dire che io ho scelto questo testo perchè è la presentazione di un libro molto piccolo (123 pagine) ed ogni lettera ti emoziona, è un libro che incanta e dice tutto e niente e ti sconvolge totalmente il proprio modo di essere, scoprire la vita di questo libraio ti trasforma e io adoro questo piccola perla letteraria.
    Beh oltre questo speriamo di vincere ;)
    mail: skeletron94@live.it

    RispondiElimina
  27. Questo è un pezzo del mio libro preferito "Il delfino" di Sergio Bamabarèn.
    " Alcune cose saranno sempre più forti del tempo e della distanza, più profonde del linguaggio e delle abitudini: seguire i propri sogni e imparare a essere se stessi, condividendo con gli altri la magia di quella scoperta..."

    Bellissimo tema!
    Un bacio,
    Chiara
    kiarabis89ATlibero.it

    RispondiElimina
  28. Splendida idea e splendido leggere tutti i commenti!
    Ecco la mia frase:
    "A chi mi fa del male,reagisco restituendo la pariglia. Io sono l'otto di spada, io sono la vespa che punge, io sono la serpe scura. Io sono l'animale invulnerabile che attraversa il fuoco e non si brucia."

    I Giorni dell'abbandono, E. Ferrante.

    RispondiElimina
  29. ciao partecipo voelntieri a questo favoloso giveaway. sono una grande amante della lettura e per me è stato molto difficile scegliere un solo libro.

    Il piccolo principe addomestico' la volpe.
    E quando l’ora della partenza fu vicina:
    "Ah !" disse la volpe, "...piangero'".
    "La colpa e' tua", disse il piccolo principe,
    "io, non ti volevo far del male,ma tu hai voluto che ti addomesticassi..."
    "E’ vero", disse la volpe.
    "Ma piangerai !" disse il piccolo principe.
    "E’ certo", disse la volpe.
    "Ma allora che ci guadagni ?"
    "CI GUADAGNO", disse la volpe, "IL COLORE DEL GRANO".

    (il piccolo principeantoine de saint-exupéry)

    è decisamente uno dei libri che più amo. tutti dovrebbero leggerlo e il mio passo preferito è quando il piccolo principe incontra la volpe. Il dialogo fra i 2 è bellissimo io ho inserito solo l'ultima parte, ma bisognerebbe leggerlo tutto.Si riflette sui legami sull'amicizia.

    La volpe e il piccolo principe stringono un legame sapendo che avrebbero prima o poi dovuto lasciarsi. ma al momento del distacco la volpe anche se triste non rimpiange quanto fatto perchè il colore del grano gli ricorderà per sempre i capelli del suo amico piccolo principe.

    eleonora.marchetti@libero.it

    RispondiElimina
  30. "Nella vita ci sono cose che ti cerchi e altre che ti vengono a cercare. Non le hai scelte e nemmeno le vorresti, ma arrivano e dopo non sei più uguale. A quel punto le soluazioni sono due: o scappi cercando di lasciartele alle spalle o ti fermi e le affronti. Qualsiasi soluzione tu scelga ti cambia, e tu hai solo la possibilità di scegliere se in bene o in male."

    Io uccido - G. Faletti


    GFC Francesca Scirpoli

    piukina81@gmail.com

    RispondiElimina
  31. conduciamo la nostra esistenza come acqua che scende lungo una collina, andando più o meno in un'unica direzione, finchè non urtiamo contro qualcosa che ci costringe a trovare un nuovo corso
    da memorie di una geisha
    gfc micia
    blogmicia@yahoo.it
    grazie

    RispondiElimina
  32. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  33. "Ma non tocca a noi dominare tutte le maree del mondo; il nostro compito è di fare il possibile per la salvezza degli anni nei quali viviamo, sradicando il male dai campi che conosciamo, al fine di lasciare a coloro che verranno dopo terra sana e pulita da coltivare. Ma il tempo che avranno non dipende da noi."
    Sono parole dette da Gandalf verso la fine de "Il Signore degli Anelli" di John Ronal Reuel Tolkien.
    Bellissima l'idea che hai avuto. Adoro leggere ancora di più di quanto mi piaccia la moda e il make up, è l'unica cosa di cui non potrei davvero fare a meno. Adoro Tolkien e tutte le sue opere e Il Signore degli Anelli me lo rileggo una volta all'anno.
    Ognuno di noi è responsabile di ciò che fa ma anche di quello che lasciamo in eredità agli altri. Non è nostro compito "raddrizzare" il mondo, non ne saremmo in grado ma ci si deve adoprare per agire bene perchè il peggior male che possiamo fare risiede nel bene che non facciamo.

    TheMorgana1985@gmail.com

    RispondiElimina
  34. Bellissima idea, sono Simo, la mia mail è pannoso@gmail.com e la mia citazione è questa: "Quali che siano stati i nostri conflitti e i nostri trionfi, per quanto indelebile sia il segno che questi abbiano potuto lasciare su di noi, finiscono sempre per stemperarsi come una tinta ad acquerello su un foglio di carta." E' la conclusione di Memorie di una Geisha, e questa frase per me significa che il vero amore vince su tutto, per quanto mi riguarda è davvero così, niente riesce ad incrinare un sentimento puro e sincero...

    RispondiElimina
  35. Bellissimo questo GA! Complimenti per l'idea e per la scelta dei premi.
    La mia citazione non poteva che essere tratta dal mio libro preferito per eccellenza: Jane Eyre di Charlotte Bronte, capitolo XXIII

    "Credete che potrei rimanere e non essere più nulla per voi? Credete che io sia un automa, un meccanismo insensibile? Che possa sopportare di vedermi strappato di bocca il mio pezzo di pane, di veder gettato via dalla coppa il sorso d'acqua che mi è necessario per vivere? Credete, perchè sono povera, oscura, brutta e piccola, che io sia senza anima e senza cuore? Vi sbagliate! Ho un'anima come voi e un cuore forse più grande del vostro! Se Dio mi avesse donato un po' di bellezza e molta ricchezza, vi avrei reso difficile lasciarmi, come lo è ora per me lasciare voi. Non vi parlo attraverso le usanze e le convenzioni, neppure attraverso la mia spoglia mortale: è il mio spirito che si rivolge al vostro spirito; come se entrambi avessimo conosciuto la morte e fossimo ai piedi di Dio, noi due, uguali... come siamo!"
    Io tremo ogni volta che rileggo questo passaggio...adoro Jane, la sua forza, la sua determinazione nel pronunciare queste parole con la consapevolezza di essere rifiutata, ignara che l'uomo che ha davanti la ama quanto lei ama lui.

    La mia mail è

    imaginary82@hotmail.it

    RispondiElimina
  36. Ciao
    l'idea della citazione è fantastica e quindi ti lascio quella che per anni è stata una delle mie citazione preferite, che mi ha accompagnato dai banchi di scuola fin'ora tratta dal libro i Dolori del giovane Werther di Goethe
    " Amare è una cosa umana, ma bisogna amare umanamente."

    Credo che a volte ci dimentichiamo di amare con tutto noi stessi, diamo per scontato quello che siamo e quello che rappresenta la persona che abbiamo di fronte, entriamo in una routine che ci ammazza e perdiamo di conseguenza la visione della nostra vita nella sua totalità.
    Spero di aver citato il libro corretto, controllerò e poi se dovessi aver sbagliato cancellerò il messaggio.
    La mia email alecri78@fastwebnet.it Alex

    RispondiElimina
  37. Ciao!
    "Come se tu mi avessi teso una mano, facendomi superare il confine oltre il quale si trova la luce."
    E' la mia frase preferita di Che tu sia per me il coltello di David Grossman :)
    La mia mail è drama.n.makeup@gmail.com

    RispondiElimina
  38. PArtecipo anche io :) bellissimo blog fra l'altro, lieta di averlo conosciuto:

    "Possa svegliarsi fra i tormenti! - gridò Heathcliff con una spaventosa veemenza, picchiando i piedi, ruggendo di dolore in un improvviso parossismo d'irresistibile passione. - Sì, sì, bugiarda fino alla fine! Dov'è dunque? Non là... non in cielo... scomparsa, dove? Ah, tu dicevi che non t'importava nulla delle mie sofferenze! Ed io faccio una preghiera, e la ripeterò fin che la mia lingua si secchi: Catherine Earnshaw, possa tu non trovar mai riposo fin ch'io vivo! Tu dici che io ti ho uccisa: tormentami, allora. Le vittime perseguitano i loro assassini, io credo. Io so di fantasmi che hanno errato sulla terra. Sta sempre con me... prendi qualunque forma... rendimi pazzo! Ma non lasciarmi in questo abisso, dove non ti posso trovare! Oh Dio, è impossibile! Non posso vivere senza la mia vita, non posso vivere senza la mia anima!"

    Cime tempestose --> E. Bronte, uno dei miei libri preferiti
    La mia mail è pinkrabbit@hotmail.it

    RispondiElimina
  39. partecipo molto volentieri !!!! :)
    La mia mail è: paolafaby_cafe@ymail.com
    La citazione del mio libro preferito è questa:
    "Volevo dire che io la voglio, la vita, farei qualsiasi cosa per poter averla, tutta quella che c'è, tanta da impazzirne, non importa, posso anche impazzire ma la vita quella non voglio perdermela, io la voglio, davvero, dovesse anche fare un male da morire è vivere che voglio"
    è di Alessandro Baricco in Oceano Mare !!! è un libro importante per me perchè mi è stato regalato da un carissimo amico in un periodo buio e brutto della mia vita e leggerlo mi ha fatto tanto tanto bene !!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.s. ho pubblicizzato il giveway in questo post sul mio blog:
      http://paolafabycafe.blogspot.com/2012/02/iniziamo-febbraio-con-delle-belle.html !!! ^____^

      Elimina
  40. Partecipo! questa è la mia mail: alessia.vulpitta@gmail.it

    "Ricordo che pensai che erano i passi più difficili che nessuno avesse mai intrapreso. Ma erano soprattutto i passi dell'amore."
    Questa citazione è oresa dal libro di Nicholas Sparks intitolato I passi dell'amore.
    Ho scelto questa frase perché, secondo me, racchiude tutta l'essenza di questo libro magnifico. E non nego che leggendolo ho pianto tanto...

    RispondiElimina
  41. Grazie per essere passata da me. Partecipo volentieri, condividendo un pezzo tratto dal libro che più mi rappresenta, che più volte ho letto, e che non mi sazia mai in quanto a emozioni e sfaccettature di pensiero che in esso porta.
    E' un pezzo che mi rappresenta talmente tanto da sentirmi quasi imbarazzata a scriverla, per quanto mi mette a nudo.

    "A volte percepiva, nella profondità dell'anima, una voce lieve, spirante, che piano lo ammoniva, piano si lamentava, così piano ch'egli appena se ne accorgeva. Allora si rendeva conto per un momento che viveva una strana vita, che faceva cose ch'erano un mero gioco, che certamente era lieto e talvolta provava gioia, ma che tuttavia la vita vera e propria gli scorreva accanto senza toccarlo. Come un giocoliere con i suoi arnesi, così egli giocava coi propri affari e con gli uomini che lo circondavano, li osservava, si pigliava spasso di loro: ma col cuore, con la fonte dell'essere suo, egli non era presente a queste cose. E qualche volta rabbrividì a simili pensieri, e si augurò che anche a lui fosse dato di partecipare con la passione di tutto il suo cuore a questo puerile travaglio quotidiano, di vivere realmente, di agire realmente e di godere e di esistere realmente, e non solo star lì come uno spettatore" "Siddharta", H.Hesse.

    Credo non ci sia bisogno di spiegazioni, Hesse sa essere così chiaro nella sua complessità da non aver bisogno di parole, ma solo di sensazioni.
    La mia mail è mymakeupview@hotmail.it

    RispondiElimina
  42. in questo momento vivo in Africa (chiaro che ho un recapito italiano) e quindi purtroppo a 4000 e oltre km dai miei amatissimi libri.
    ricorro alla memoria e a internet per l'esattezza della citazione: "Qualsiasi felicità è un capolavoro: il minimo errore la falsa, la minima esitazione la incrina, la minima grossolanità la deturpa, la minima insulsaggine la degrada". Viene dal libro Memorie di Adriano, di Marguerite Yourcenair. Un libro meravigliosamente scritto che parla di Imperatore filosofo, della sua umanità, delle sue riflessioni. Un libro letto tanti anni fa, circa 20, e ancora tenuto nello scaffale dei libri importanti, quelli che non porteresti mai con te durante un viaggio per paura di sciuparli.
    Questa frase del libro...credo che non basterebbe un commento per spiegarla. e credo che spiegarla le toglierebbe quella perfezione che la fa sentire propria. Un buono spunto di riflessione per interrogarsi sull'essenza della felicità stessa e su come ognuno di noi abbia il dovere, principalmente verso se stesso, di preservarla e di cercarla.

    ero già tua follower, ti lascio la mia mail: cescar76@gmail.com

    RispondiElimina
  43. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  44. "After all this time?" "Always" (nella versione inglese, -Dopo tutto questo tempo? Sempre- in quella italiana)

    Harry Potter e i doni della morte - J.K. Rowling

    la scrivo perché di tutto quello che ho letto è una delle frasi che mi è rimasta impressa, perché nella sua semplicità esprime un mondo... soprattutto conoscendo la storia che c'è dietro che è a dir poco stupenda <3

    bel concorso :) speriamo bene

    pucchetta_90@hotmail.it e questa è la mia email :)

    RispondiElimina
  45. Divenendo tua follower mi rendo conto che in realtà di citazioni per i libri preferiti ne ho un'infinità e devo dire che trovo molto originale questo tuo connubio tra filosofia/lettura ed il make up, complimenti! Probabilmente per restare in tema S.Valentine o perchè lui è uno dei miei scrittori preferiti "Cosa c'è di peggio di un bacio negato quando lo desideri? Un bacio ricevuto quando ormai è troppo tardi" Le prime luci del mattino- F. Volo

    Ti lascio quindi la mia mail,
    mennygio@hotmail.it
    e credo proprio che pubblicizzerò sul mio blog :)
    G.

    RispondiElimina
  46. Ciao Fanni, partecipo volentieri. Questa è la citazione che ho scelto:
    "La gioia qualche volta fa un effetto strano: essa opprime come il dolore".
    Alexandre Dumas, da "Il conte di Montecristo".

    Ho scelto questa frase perché più volte l'ho sperimentata su me stessa. Vi è mai capitato di essere così felici da non saper trattenere il dolore? La felicità spaventa, una parte di noi stessi ha sempre il terrore di perderla da un momento all'altro, rischiando di non sapersela godere. La gioia spesso dura un attimo e in quello dopo non è già più gioia. E spesso, quando siamo felici, è proprio perché abbiamo molto patito. Più si soffre, più si sente il dislivello con lo stare bene.

    La mia mail: recensionicosmetiche(at)gmail.com

    RispondiElimina
  47. "Un conto è dire “non ne sono capace” un conto è dire “voglio, ma mi ci vuole tempo”.Se non provi come fai a saperlo? Te ne resti lì, ancorato all’idea che hai di te e non ti concedi nessuna possibilità di cambiare,di vivere una situazione diversa." -Le prime luci del mattino- Fabio Volo

    Ho scelto questa frase perchè rispecchia in pieno questo periodo della mia vita. Mi sono trovata di fronte il mio ex ragazzo che per paura di soffrire e stare male ancora per me preferisce evitare, negare e illudersi che tra di noi è tutto finito. Invece io penso che a vent'anni non ti puoi fare problemi, se ci sono dei sentimenti ti devi buttare, vivere ciò che hai in questo momento.
    la mia mail:laurafab14(at)gmail.com
    p.s. bellissima idea la decisione di questo tipo di commenti!=)

    RispondiElimina
  48. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  49. Partecipo!
    natura1512@hotmail.it
    "Mio signore amato,
    non aver paura, non muoverti, resta in silenzio, nessuno ci vedrà,
    rimani così, ti voglio guardare, io ti ho guardato tanto
    ma non eri per me, adesso sei per me, non avvicinarti, ti prego,
    resta come sei, abbiamo una notte per noi, e io voglio guardarti,
    non ti ho mai visto così, il tuo corpo per me,
    la tua pelle, chiudi gli occhi, e accarezzati, ti prego,
    non aprire gli occhi se puoi, e accarezzati, sono così belle le tue mani,
    le ho sognate tante volte adesso le voglio vedere,
    mi piace vederle sulla tua pelle, così,
    ti prego continua, non aprire gli occhi, io sono qui,
    nessuno ci può vedere ed io sono vicina a te,
    accarezzati signore amato mio, accarezza il tuo sesso, ti prego, piano,
    è bella la tua mano sul tuo sesso, non smettere,
    a me piace guardarla e guardarti,
    signore amato mio, non aprire gli occhi, non ancora,
    non devi aver paura son vicino a te,
    mi senti?
    Son qui, ti posso sfiorare, è seta questa la senti?
    È seta del mio vestito, non aprire gli occhi e vedrai la mia pelle,
    avrai le mie labbra,
    quando ti toccherò per la prima volta sarà con le mie labbra,
    tu non saprai dove, ad un certo punto sentirai il sapore delle mie labbra, addosso,
    non puoi sapere dove se non apri gli occhi, non aprirli,
    sentirai la mia bocca dove non sai, d’improvviso,
    forse sarà nei tuoi occhi, appoggerò la mia bocca sulle palpebre e le ciglia,
    sentirai il calore entrare nella tua testa, e le mie labbra nei tuoi occhi, dentro,
    o forse sarà sul tuo sesso, appoggerò le mie labbra, laggiù,
    e le schiuderò scendendo a poco a poco,
    lascerò che il tuo sesso socchiuda la mia bocca, entrando tra le mie labbra,
    e spingendo la mia lingua,
    la mia saliva scenderà lungo la tua pelle fin nella tua mano,
    il mio bacio e la tua mano, uno dentro l’altra, sul tuo sesso,
    finché alla fine ti bacerò sul cuore, perché ti voglio,
    morderò la pelle che batte sul tuo cuore, perché ti voglio,
    e con il cuore tra le mie labbra tu sarai il mio, davvero,
    con la mia bocca nel cuore tu sarai mio, per sempre,
    se non mi credi apri gli occhi signore amato mio e guardami,
    sono io, chi potrà mai cancellare quest’istante che accade,
    e questo mio corpo senza più seta,
    le tue mani che lo toccano,
    i tuoi occhi che lo guardano,
    le tue dita nel mio sesso,
    la tua lingua sulle mie labbra,
    tu che scivoli sotto di me, prendi i miei fianchi, mi sollevi,
    mi lasci scivolare sul tuo sesso, piano, chi potrà cancellare questo,
    tu dentro di me a muoverti adagio,
    le tue mani sul mio volto, le tue dita nella mia bocca, il piacere nei tuoi occhi,
    la tua voce, ti muovi adagio ma fino a farmi male, il mio piacere, la mia voce,
    il mio corpo sul tuo, la tua schiena mi solleva,
    le tue braccia che non mi lasciano andare,
    i colpi dentro di me,
    è violenza dolce, vedo i tuoi occhi cercare nei miei,
    vogliono sapere sino a dove farmi male,
    fino a dove vuoi, signore amato mio, non c’è fine, non finirà, lo vedi?
    Nessuno potrà cancellare questo istante che accade,
    per sempre getterai la testa all’indietro, gridando,
    per sempre chiuderò gli occhi staccando le lacrime dalle mie ciglia,
    la mia voce dentro la tua, la tua violenza a tenermi stretta,
    non c’è più tempo per fuggire e forza per resistere,
    doveva essere questo istante,
    e questo istante è,
    credimi, signore amato mio, quest’istante sarà,
    da adesso in poi, sarà, fino alla fine.
    Noi non ci rivedremo più, signore.
    Quel che era per noi, l’abbiamo fatto, e voi lo sapete.
    Credetemi: l’abbiamo fatto per sempre.
    Serbate la vostra vita al riparo da me.
    E non esitate un attimo, se sarà utile per la vostra felicità,
    a dimenticare questa donna che ora vi dice,senza rimpianto,
    addio."
    SETA di Alessandro Baricco
    La lettera si commenta da sola..stupenda..

    RispondiElimina
  50. Partecipo molto volentieri, ecco la mia frase:

    "Si arrischia di piangere un poco se ci si è lasciati addomesticare"

    Il piccolo principe è in assoluto il mio libro preferito, lo posseggo in varie edizioni, e lo leggo più volte l'anno.
    Questa che ho scelto è solo una delle tante frasi che meritato un po' del nostro tempo per ragiornarci sopra... è un libro molto profondo nonostante i più pensino che sia solo un libro per bambini, ma come lo stesso Antoine de Saint-exupery dice: "Non si vede bene che con il cuore... L'essenziale è invisibile agli occhi."
    Sara.

    http://frivolezzeinrosa.blogspot.com/
    dolcemiele90@gmail.com

    RispondiElimina
  51. "Ho trovato un biglietto sul comodino: “Pensa a cosa ci saremmo persi se non avessimo avuto il coraggio di noi. Sei più di quello che avevo immaginato”." da "Il giorno in più" di Fabio Volo.

    robertacatania3@virgilio.it

    RispondiElimina
  52. "Ecco il mio segreto. E' molto semplice: non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi",disse la volpe.
    " L'essenziale è invisibile agli occhi", ripeté il piccolo principe, per ricordarselo.
    " E' il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante".
    "E' il tempo che ho perduto per la mia rosa…" sussurrò il piccolo principe per ricordarselo.
    " Gli uomini hanno dimenticato questa verità. Ma tu non la devi dimenticare.
    Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa…"
    " Io sono responsabile della mia rosa…." Ripetè il piccolo principe per ricordarselo."

    Il piccolo principe è il mio libro preferito,ricorda la mia infanzia..ci sono frasi di quel libro che posso dirlo con certezza..hanno segnato la mia esistenza!

    beba87@tiscali.it

    RispondiElimina
  53. "Pierre aveva appreso che l'uomo è stato creato per la felicità, che la felicità è in lui stesso, nell'appagamento dei bisogni naturali umani e che tutta l'infelicità proviene non dalla scarsità ma dal superfluo"

    Questa è una frase tratta da Guerra e Pace di Tolstoj, e quando l'ho letta era appena uscita da un periodo molto difficile, in cui stavo riassaporando il piacere delle piccole banalità quotidiane, e quindi sono riuscita a a comprendere profondamente il pensiero dello scrittore. Troppo presi dallo stress e dai problemi quotidiani, diventiamo così cinici da non riuscire più ad apprezzare la la bellezza delle cose che ormai riteniamo "scontate": il letto caldo la sera, l'odore del caffè al risveglio, un nido accogliente in cui vivere, la bellezza di un tramonto, l'aria frizzante del mattino, l'acqua della doccia che ti massaggia la schiena.....
    Se riuscissimo a guardare il mondo con occhi semplici ci accorgeremmo che la vita è meravigliosa, e riusciremmo a scoprire la vera bellezza delle cose essenziali, e non quella falsa e illusoria del superfluo, impareremmo a vivere da persone libere e a sentirci felici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: la mia mail è:
      Makeuppleasure@gmail.com

      ^_^

      Elimina
  54. follower: clapratty

    - Jamie: Perché devo cercare questa stella?
    - Landon: Perché le ho fatto dare il tuo nome. (da "I passi dell'amore")

    prattico@inwind.it

    RispondiElimina
  55. "A nessuno piace la solitudine. Ma non mi faccio in quattro per fare amicizia. Così evito un po' di delusioni." dal libro Norwegian Wood di Haruki Murakami, assolutamente il mio preferito..
    E-mail: mirybryant@virgilio.it
    GFC: mirybryant

    RispondiElimina
  56. "Mia moglie, nel vedermi voltare, domandò.
    «Chi cerchi?»
    M'affrettai a risponderle, sorridendo:
    «Ah, nessuno, cara, nessuno. Eccoci qua!»
    Non compresero, naturalmente, che cosa intendessi dire con quel "nessuno" cercato accanto a me; e credettero che con quell'"eccoci" mi riferissi anche a loro due, sicurissimi che lí dentro quel salotto fossimo ora in tre e non in nove; o piuttosto, in otto, visto che io - per me stesso - ormai non contavo piú.
    Voglio dire:
    1. Dida, com'era per sé;
    2. Dida, com'era per me;
    3. Dida, com'era per Quantorzo;
    4. Quantorzo, com'era per sé;
    5. Quantorzo, com'era per Dida;
    6. Quantorzo, com'era per me;
    7. il caro Gengè di Dida;
    8. il caro Vitangelo di Quantorzo.
    S’apparecchiava in quel salotto, fra quegli otto che si credevano tre, una bella conversazione."
    Uno, nessuno, centomila, Luigi Pirandello.
    Non è il mio libro preferito in assoluto, ma questa è di sicuro la mia citazione preferita, perché più passa il tempo, più mi accorgo che è proprio così: siamo tante persone diverse quante sono quelle che ci guardano da fuori... E da dentro.
    La mia mail è selli-cosmeticpie@libero.it

    RispondiElimina
  57. "Quello che per primo vede l'America. Su ogni nave ce n'è uno. E non bisogna pensare che siano cose che succedono per caso, no... e nemmeno per una questione di diottrie, è il destino, quello. Quella è gente che da sempre c'aveva già quell'istante stampato nella vita. E quando erano bambini, tu potevi guardarli negli occhi, e se guardavi bene, già la
    vedevi, l'America, già lì pronta a scattare, a scivolare giù per nervi e sangue e che ne so io, fino al cervello e da lì alla lingua, fin dentro quel grido (gridando), AMERICA, c'era già, in quegli occhi, di bambino, tutta l'America.
    Lì, ad aspettare.
    Questo me l'ha insegnato Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento, il più grande pianista che abbia mai suonato sull'Oceano. Negli occhi della gente si vede quello che vedranno, non quello che hanno visto. Così, diceva: quello che vedranno."

    Novecento,Alessandro Baricco.

    E-mail:Faby_922@hotmail.it

    RispondiElimina
  58. Che cosa difficile. Scegliere è stata un'ardua impresa! :D

    "Ove la mente, quivi è il tesoro" - Il simbolo perduto; Dan Brown.


    la mia email è: madameperetamme@yahoo.it

    RispondiElimina
  59. Eccomi finalmente!!
    "Quanto più capirai te stessa tanto più comprenderai il mondo"
    da Brida di Paulo Coelho

    virginiapredelli@gmail.com

    Hai avuto una bella idea Fanni!

    baci
    Virgi

    RispondiElimina
  60. Grazie mille per l'opportunità che ci hai dato :)
    "Non si vede bene che col cuore.L'essenziale è invisibile agli occhi" (tratto dal libro "il piccoo pricipe" di antoine saint exupery) Sinceramente non so perchè mi piace ma è l'unica frase del libro che mi è intreta nel cuore :)
    P.S il mio indirizzo e-mail è vanelamejo@hotmail.it =)

    RispondiElimina
  61. “Questo è un fatto. E i fatti sono la cosa più ostinata del mondo”
    Il Maestro e Margherita, Michail Bulgakov

    Questo è senz'altro uno dei libri che preferisco, l'ho letto più volte e sono sicura che lo leggerò ancora.
    All'inizio ho pensato di scrivere un'altra cosa ma poi mi sono detta che questa frase mi rappresenta di più. Anzi, rappresenta tutti perché è vero, i fatti sono la cosa più ostinata del mondo. Sia nel bene che nel male purtroppo prima o poi bisogna arrendersi all'evidenza.

    Ho scelto proprio questa frase perché la prima volta che l'ho letta mi è rimasta impressa, forse perché stavo vivendo un periodo un po' particolare ed ho dovuto accettare una cosa a cui non avevo mai voluto pensare.

    la mia mail è: alice_nail@yahoo.it

    complimenti per questa idea, mi è piaciuta davvero moltissimo!

    RispondiElimina
  62. Nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia,
    ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di dolore, ci sono giorni pieni di lacrime;
    ma poi ci sono giorni pieni d'amore che ci danno il coraggio
    di andare avanti per tutti gli altri giorni.
    ~ Romano Battaglia da Notte infinita ~
    BELLISSIMA IDEA BELLISSIMI PREMI!!!
    GFC eclisse83
    blog: http://eclisse83.blogspot.com/
    email: eclisse83@gmail.com

    RispondiElimina
  63. Proprio oggi ho finito di leggere Amore zucchero e cannella, un libro di Amy Bratley...mi ha preso molto, soprattutto queste frasi : "Mi osservava con tanta attenzione, che mi domandai se potesse guardarmi dentro, fin dove il cuore mi rimbombava nel petto. Improvvisamente ebbi la strana sensazione di potergli raccontare ogni cosa senza che mi giudicasse."
    Mi ha colpito molto perchè vorrei tanto trovare una persona con cui sentirmi proprio così...libera di dire quello che penso e provo senza essere giudicata... :)

    RispondiElimina
  64. "Sai cos'è bello, qui? Guarda: noi camminiamo, lasciamo tutte quelle orme sulla sabbia,
    e loro restano lì, precise, ordinate. Ma domani, ti alzerai, guarderai questa grande spiaggia
    e non ci sarà più nulla, un'orma, un segno qualsiasi, niente. Il mare cancella, di notte.
    La marea nasconde. E' come se non fosse mai passato nessuno.
    E' come se noi non fossimo mai esistiti.
    Se c'è un luogo, al mondo, in cui puoi non pensare a nulla, quel luogo è qui.
    Non è più terra, non è ancora mare. Non è vita falsa, non è vita vera.
    E' tempo. Tempo che passa. E basta..."

    Alessandro Baricco, Oceano Mare

    Questo è uno dei miei libri preferiti, è fatto di immagini, è fatto di mare, mi ricorda persone che ho amato, non saprei spiegare bene.... io amo il mare, amo quel che mi ricorda, amo questo libro...

    Eleonora
    e.ghigo@email.it

    RispondiElimina
  65. “Contro i sentimenti siamo disarmati, poiché esistono e basta – e sfuggono a qualunque censura. Possiamo rimproverarci un gesto, una frase, ma non un sentimento: su di esso non abbiamo alcun potere”.
    M. Kundera - L'Identità

    Di tutti i libri di Kundera che ho letto questa frase mi è rimasta attaccata addosso come un tatuaggio forse proprio perchè, soprattutto in amore non sono mai riuscita a lottare con il sentimento, per quanto la storia sembrasse improbabile o problematica... A volte ho anche lottato contro ma non ho mai vinto!

    Grazie per il giveaway.
    Manu

    manuki16 [at] gmail [dot] com

    RispondiElimina
  66. "Quando a te si apriranno tante strade e non saprai quale scegliere, non imboccarne una a caso, ma siediti e aspetta. Respira con la profondità fiduciosa con cui hai respirato il giorno in cui sei venuto al mondo, non farti distrarre da nulla, aspetta e aspetta ancora, resta in silenzio ed ascolta il tuo cuore. E quando ti parla, alzati e vai dove lui ti porta."

    Susanna Tamaro - Va dove ti porta il cuore -

    Ho scelto questa frase perché in fondo è la mia filosofia di vita, non riuscirei mai a fare le mie scelte in modo troppo razionale... l'ultima parola è sempre dell'istinto, delle emozioni, del cuore!

    La mia e-mail: bulalas@gmail.com

    RispondiElimina
  67. che giveaway stupendo!!! Grazie di avermi ricordato di partecipare :) :)

    La mia citazione preferita è questa:
    "Nella scatola ci sono centinaia di buste uguali. Aperte e senza indirizzo. Ha 38 anni, Bartleboom. Lui pensa che da qualche parte, nel mondo, incontrerà un giorno una donna che, da sempre, è la sua donna, Ogni tanto si rammarica che il destino si ostini a farlo attendere con tanta indelicata tenacia, ma col tempo ha imparato a considerare la cosa con grande serenità. Quasi ogni giorno, ormai da anni, prende la penna in mano e le scrive. Non ha nomi e non ha indirizzi da mettere sulle buste: ma ha una vita da raccontare. E a chi, se non a lei? Lui pensa che quando si incontreranno sarà bello posarle sul grembo una scatola di mogano piena di lettere e dirle "ti aspettavo". Lei aprirà la scatola e lentamente, quando vorrà, leggerà le lettere ad una ad una e risalendo un chilometrico filo di inchiostro blu si prenderà gli anni - i giorni, gli istanti - che quell'uomo, prima ancora di conoscerla, già le aveva regalato. O forse, più semplicemente, capovolgerà la scatola e attonita davanti a quella buffa nevicata di lettere sorriderà dicendo a quell'uomo "tu sei matto". E per sempre lo amerà."
    (è tratta da "Oceano Mare" di Alessandro Baricco)

    E' una frase che racchiude cosa anche io penso dell'amore, ed è scritta con così tanta semplicità che mi è arrivata dritta dritta al cuore già dalla prima volta che l'ho letta (e ogni tanto me la rileggo visto che ho il vizio di sottolineare i libri - rigorosamente SOLO a lapis :) )

    la mia mail è: iris_trilly@hotmail.it
    mio blog: STYLOSOPHIQUE.COM

    un bacio grande! grazie per questa bella opportunità!

    RispondiElimina
  68. Siccome mi sembra un'idea bellissima, partecipo con questa frase, che amo molto:
    "L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio."
    Italo Calvino_ Le città invisibili.

    La mia mail è holdencaufield79@gmail.com

    RispondiElimina
  69. "Non esiste cosa alcuna che l'arte non possa esprimere..."
    Da Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde
    Niente di più vero...attraverso l'arte tutto è possibile!
    ;)
    missmakeup_01@yahoo.it

    RispondiElimina
  70. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  71. " Se fossimo tornati a casa nel 1916, dal dolore e dalla forza delle nostre esperienze si sarebbe sprigionata la tempesta. Ritornando ora, siamo stanchi, depressi,consumati, privi di radici, privi di speranze. Non potremo mai più riprendere il nostro equilibrio. E neppure ci potranno capire. Davanti a noi sta infatti una generazione che ha, sì,passato con noi questi anni, ma che aveva già prima un focolare ed una professione, ed ora ritorna ai suoi posti d'un tempo, e vi dimenticherà la guerra; dietro a noi sale un'altra generazione, simile a ciò che noi fummo un tempo; la quale ci sarà estranea e ci spingerà da parte. Noi siamo inutili a noi stessi. Andremo avanti, qualcuno si adatterà, altri si rassegneranno, e molti rimarranno disorientati per sempre; passeranno gli anni, e finalmente scompariremo. [..] Non può essere del tutto scomparsa, quella tenerezza che ci turbava il sangue, quell'inquietudine di ciò che doveva giungere, i mille volti dell'avvenire, la melodia dei sogni e dei libri, il fruscio lontano, il presentimento della donna : non può essere scomparso tutto questo sotto il fuoco tambureggiante [..]
    Mi alzo : sono contento. Vengano i mesi e gli anni, non mi prenderanno più nulla. Sono tanto solo,tanto privo di speranze che posso guardare dinanzi a me senza timore. La vita, che mi ha portato attraverso questi anni è ancora nelle mie mani e nei miei occhi. Se io abbia saputo dominarla, non so. Ma finchè dura, essa si cercherà la sua strada, vi consenta o non vi consenta quell'essere, che nel mio interno dice "io".

    Egli cadde nell'ottobre 1918, in una giornata così calma e silenziosa su tutto il fronte, che il bollettino del Comando Supremo si limitava a queste parole : "Niente di nuovo sul fronte occidentale" . "

    ( Niente di nuovo sul fronte occidentale - Eric Maria Remarque )

    So che è un brano lungo, ma l'ho scelto perchè, se letto con la dovuta attenzione, è in grado di trasmettere, secondo me, grandissima serenità ma al contempo un'enorme malinconia.
    Inutile dire che questo libro, dalla prima volta che l'ho comprato, l'ho sempre tenuto sul comodino e lo rileggo molto spesso.
    Grazie per l'opportunità, ma devo dire la verità, grazie non solo per il premio, ma anche per averci dato la possibilità di esprimere ciò che proviamo prendendo in prestito le righe dei nostri libri più amati.

    Sara
    s_l_b_89@yahoo.it
    fleurs-cafe.blogspot.com

    RispondiElimina
  72. Partecipo volentieri anche io! :) Sono nuova e ti seguo come Elena Gi.

    GFC Elena Gi
    MAIL eleda90@live.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco la mia citazione preferita:

      "Conosco la metà di voi solo per metà e nutro per meno della metà di voi metà dell'affetto che meritate" J.R.R.Tolkien

      Elimina
  73. Bellissimo questo giveaway davvero una splendida idea! Allora io cito uno dei miei libri preferiti ovvero il Il profumo di Suskind e la frase è "Colui che domina gli odori domina il cuore degli uomini", infatti sono fermamente convinta che l' olfatto guidi le nostre scelte molto più di quanto possiamo pensare e influisca sulle nostre emozioni in modo determinante... quante volte sentendo un profumo mi è capitato di ricordare o di riprovare alcune emozioni.
    Io ti seguo come Francesca Pastrone la mia mail è francesca_pastrone@hotmail.com, ho anche un blog questo è il link http://francimakeup.wordpress.com/ e se ti può interessare anche io ho un giveaway aperto. Condivido su facebook

    RispondiElimina
  74. Sono Alessia Testa,
    partecipo e condivido su:
    fb :http://www.facebook.com/profile.php?id=100003171379714
    su fb sono: Rosa Pink
    su twitter: https://twitter.com/#!/tstale82
    su GFC sono:tstalessia

    mail: tstalessia@hotmail.com

    "Ma non vedrà certo negozi di aquiloni, né qui né da nessun'altra parte. Il tempo degli aquiloni è finito".
    Khaled Hosseini
    dal libro "Il cacciatore di aquiloni" di Khaled Hosseini

    E' un libro bello e crudo, che mostra la realtà della guerra a Kabul, che strappa via tutte quelle abitudini di vita che facevano parte del quotidiano della vita di un ragazzo come tanti. L'aquilone e le gare con gli aquiloni sono il fulcro del romanzo, che per il piccolo protagonista rappresentano un modo per dare una svolta alla sua esistenza ed un modo per farsi ammirare dal padre, sfruttando però la purezza e la bontà del suo piccolo servo, che poi, una volta diventato uomo, scopre essere suo fratello. Se non lo hai letto te lo raccomando: il finale sarà davvero emozionante!

    RispondiElimina
  75. Questo giveaway è davvero bello ed interessante!Make-up e libri:praticamente la mia vita...almeno fino a prima che nascesse la mia bambina!La citazione che ho scelto è tratta da Guerra e Pace:"All'avvicinarsi del pericolo, due voci parlano sempre ugualmente alto nell'anima dell'uomo; l'una dice molto ragionevolmente di riflettere alla qualità stessa del pericolo e al mezzo di evitarlo. L'altra dice, ancora più ragionevolmente, che è troppo penoso, troppo tormentoso pensare ai pericoli, quando prevederli tutti e scansarli non è in potere dell'uomo, di modo che val meglio, distogliersi dalle cose penose sino a che non giungano, e pensare alle cose piacevoli".Sono molte le emozioni suscitate in me da quest'opera: partecipazione alle gesta di quelli che ho eletto a eroi del racconto, odio verso le incomprensioni, fastidio, commozione, tristezza, gioia, felicità incondizionata: una visione corale del sentimento umano tratteggiata con dovizia di particolari.
    Sono Chicca Tamburrino,pleadi@inwind.it

    RispondiElimina
  76. "In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio" cit dal Nome dell Rosa di Umberto Eco (e non dal Vangelo :D). Ho amato questo libro, Umberto Eco scrive in modo divino, Baudolino è un altro suo capolavoro e fra poco mi appresterò a leggere "il cimitero di Praga" speriamo che rispetti le mie aspettative.
    email silviaz80@tiscali.it

    RispondiElimina
  77. "L'amore è nutrito dall'immaginazione, e grazie ad esso diventiamo più saggi di quanto sappiamo, migliori di quanto sentiamo, più nobili di quanto siamo.
    Grazie ad esso possiamo vedere la vita nel suo insieme, grazie ad esso soltanto possiamo capire gli altri nelle loro relazioni vere ed ideali. L'amore si può nutrire unicamente di quanto è nobile e nobilmente concepito. L'odio si può nutrire di qualsiasi cosa" De Profundis di Oscar Wilde
    La mia mail è partenope_@live.it

    RispondiElimina
  78. "Ascoltami. I tipi come quelli è meglio perderli che trovarli.Se un giorno ti capiterà di viaggiare un po' per il mondo, come ho fatto io, vedrai che ne incontrerai altri così, molto più cattivi di quei pezzenti: stanne alla larga perché o ti vogliono fare del male o ti vogliono far diventare come loro. E tu, vali mille volte più di loro, questo ti devi sempre dire. E soprattutto, se qualcuno ti picchia, non ti devi buttare a terra come un sacco di patate, perché così finisci male. Tu devi rimanere in piedi e affrontarli faccia a faccia. Li devi guardare negli occhi. E anche se hai una paura che te le fai sotto, non devi pensare che loro non ce l'hanno, sono solo più bravi di te a non mostrarla. Se sei sicuro di te stesso, non possono farti niente. E poi, scusa,sei troppo magrolino, non mangi abbastanza?
    Imprimiti nella testa la prima legge e rispettala:tratta il tuo corpo come un tempio. Capito?"
    (Niccolò Ammaniti - TI prendo e ti porto via)
    GFC: soniax1985
    mail: sonia.demuru85@libero.it

    RispondiElimina
  79. "Tutte le famiglie felici si somigliano; ogni famiglia infelice è invece disgraziata a modo suo." Anna Karenina (L.T.)
    Ho scelto questa frase in primo luogo perché è l'incpit di uno dei libri che ho amato di più al mondo. Lo trovo un incipit perfetto per il libro perfetto (così dostoevsky definiva il romanzo) in quanto da immediatamente il ritmo a tutta la narrazione e indica il tono. Inoltre la trovo una delle frasi più vere che mai abbiano trovato posto sulla carta stampata.

    RispondiElimina
  80. "In ogni caso la felicità è sempre dietro l'angolo: la felicità arriva all'improvviso, indipendentemente dalla situazione e dalle circostanze, tanto da sembrare spietata... È imprevedibile come lo sono le onde e il tempo. I miracoli sono sempre in attesa, senza far distinzione per nessuno". Questa citazione è tratta da "Ricordi di un vicolo cieco" di Banana Yoshimoto(una delle mie scrittirci preferite)...Ho scelto queste righe del libro..perchè dato le varie brutture ed incongruenze della vita, mi da la forza nel sperare e nel credere nella felicità...spero anche io (o soprattutto dei miei cari) di girare presto quell'angolo e sorridere di nuovo ...al "miracolo della vita"...
    Grazie per questi momenti di riflessione...fabiana

    fabiana_desantis@yahoo.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami se lo scrivo qui ma ieri ho commentato e a quanto pare non compare, non so perchè.

      "Amare è un verbo, non un sostantivo. Non è una cosa stabilita una volta per tutte, ma si evolve, cresce, sale, scende, si inabissa, come i fiumi nascosti nel cuore della terra, che però non interrompono mai la loro corsa verso il mare. A volte lasciano la terra secca, ma sotto, nelle cavità oscure, scorrono, poi a volte risalgono e sgorgano, fecondando tutto." Alessandro D’Avenia - Bianca come il latte, rossa come il sangue.
      Ho scelto questa situazione perchè parla dell'amore, lo descrive, fa capire com'è, con alti e bassi.

      La mia email è versusplus@hotmail.it

      Elimina
  81. partecipo molto volentieri a questo giveaway cosi' "intelligente" nonchè stimolante per un'appassionata di libri (nonchè di cosmetici, che bell'accoppiata!)come me!!!
    riporto una frase molto breve ma a mio parere altrettanto intensa tratta dal libro di filippo timi "e lasciamole cadere queste stelle" che ho appena terminato..forse mi ha colpito così tanto (l'avevo memorizzata prima ancora di leggere di questo concorso) perchè rispecchia profondamente le sensazioni/emozioni che sto ricominciando a provare in questo momento della mia vita dopo molto tempo..
    "Ma forse il cuore mi si sta svegliando, come una stella perduta chissà dove e questi sono i primi segnali della sua nuova vita!".
    email: evaluna518@gmail.com
    GFC: eva luna

    RispondiElimina
  82. E alla fine arriveranno le stelle...le tacite stelle.

    L'ho anche scritto sul piede(in arabo).

    Ti seguo con gfc(mi trovi come betsabè).

    Baci

    RispondiElimina
  83. «Ciò significa che non è sufficiente essere più forti o più numerosi del nemico per sconfiggerlo, ma occorre usare anche e soprattutto la furbizia, l'astuzia e l'intelligenza e dimostrarsi superiori sia fisicamente sia intellettualmente, perché altrimenti anche un avversario fisicamente più debole potrebbe sconfiggerti usando questi mezzi. Eppure questo non è l'unico significato, perché ce n'è un altro ancora più importante: una vittoria per essere meritata deve essere diretta verso un nobile scopo.»
    L'impero degli indifesi di Terry Goodkind
    emy_lu_@hotmail.it

    RispondiElimina
  84. questo è un concorso bellissimo, a cui partecipo con vero piacere. Ecco la mia citazione:
    [...] «Da quella parte» disse il gatto agitando la zampa destra «abita un Cappellaio e da quest'altra» agitando l'altra zampa, «abita una lepre marzolina. Và pure da chi ti pare: sono matti tutti e due»
    «Ma io non voglio andare fra i matti», osservò Alice.
    «Be', non puoi evitarlo», disse il Gatto «Qui siamo tutti matti. Io sono matto. Tu sei matta.»
    «Come lo sai che sono matta?» disse Alice.
    «Per forza che lo sei» disse il Gatto: «altrimenti non saresti venuta qui.»[...]
    da Alice nel paese delle meraviglie di L. Carroll
    E' uno dei miei libri preferiti ed è una splendida metafora del mondo di oggi. La modernità degli scritti di Carroll è impressionante se pensiamo che questo libro è stato pubblicato poco dopo la metà del 1800!
    La mia mail è coppersugarglider[chiocciola]hotmail.com
    condivido sul mio blog.
    Marina

    RispondiElimina
  85. "Non saprei stabilire esattamente l'ora o il luogo o lo sguardo o le parole che ci hanno messo il primo fondamento. Troppo tempo è passato. Mi ci trovai nel bel mezzo prima di accorgermi che avevo iniziato"

    Questa frase è tratta da "Orgoglio e Pregiudizio" di Jane Austen. Incomincio a dire prima di tutto che questo è il mio libro preferito in assoluto! Si rimane incantati dalla profondità delle frasi e dal particolare stile di scrittura della Austen. L'amore è un sentimento così imprevedibile. Arriva un giorno e senza rendercene conto ci ritroviamo a dipendere dallo stato d'animo, dalle azioni e dalle parole di un'altra persona. Senza riuscire a capire di preciso da quanto tempo questo sentimento è con noi. Ed è così anche per Darcy ( colui che pronuncia la frase) che con il passare del tempo si rende conto del suo amore per Elizabeth. Penso che quello che amo di più di questa citazione sia l'inspiegabilità di come nasca l'amore.Ti consiglio , sempre che non lo abbia già fatto, di leggere questo libro è davvero magnifico :)

    email: paolaforcuti@gmail.com
    GFC Paola 1908
    non ho un blog o avrei condiviso l'evento è davvero un'ottima idea ;)

    RispondiElimina
  86. "Il piccolo principe ritornò l'indomani.
    "Sarebbe stato meglio ritornare alla stessa ora", disse la volpe.
    "Se tu vieni, per esempio, tutti i pomeriggi alle quattro, dalle tre io comincerò ad essere felice. Col passare dell'ora aumenterà la mia felicità. Quando saranno le quattro, incomincerò ad agitarmi e ad inquietarmi; scoprirò il prezzo della felicità! Ma se tu vieni non si sa quando, io non saprò mai a che ora prepararmi il cuore..."
    Tratto da "Il piccolo Principe" di Antoine de Saint-Exupery.

    GFC: giusyp87
    E-mail: giusyp87 (@) hotmail (.) it
    Grazie mille per questa opportunità!! :-)
    Giusy

    RispondiElimina
  87. ciao Fanni,eccomi appena in tempo ^^
    Ho scelto una citazione di un libro molto poco noto e scoperto per caso(su anobii mi sa,come sempre),che trovo infinitamente poetico...si chiama "Quando i libri dormono" di Gianluca Cassetta,è una storia d'amore dolce e surreale.

    "Ogni pietra è unica.Dietro ad ogni pietra c'è una storia.Ma la pietra non può raccontarla perchè all'origine del mondo qualcuno le tappò la bocca con una colata di silenzio.Le pietre sono costrette a vivere per sempre senza poter dire al mondo chi sono veramente."

    email:sabrys18[AT]libero.it

    RispondiElimina
  88. "E io che cosa ho? Forse niente. Alle volte mi sembra di essere un'altra me che osserva ogni mia mossa. Mi guardo agire da dietro uno specchio. Tutto passa, tutto scorre e mi passa accanto. Ma cosa resta?
    Forse resti tu.
    Allora io che cosa ho?
    Forse ho te."

    (Sei parte di me - Bedini Raffaella)

    Ho scelto questo pezzo perchè mi ricorda un periodo della mia vita che forse abbiamo passato un po' tutti, un periodo in cui ci si sente inutili, persi.
    E poi è arrivato Lui. Che mi ha presa per mano e, col suo amore, mi ha salvata. E non posso non ricordarmi ogni giorno di quanto Lui sia la mia vita ed è a lui che devo la mia felicità.
    Scusate la sdolcinatezza estrema, sarà che siamo alla "vigilia" di San Valentino. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah dimenticavo l'email!
      lilibang008@gmail.com

      Elimina
  89. "Noi fummo i Gattopardi, i Leoni; quelli che ci sostituiranno saranno gli sciacalletti, le iene; e tutti quanti gattopardi, sciacalli e pecore, continueremo a crederci il sale della terra"
    Da "Il Gattopardo" di Tomasi di Lampedusa

    Ma come ho fatto a farmi sfuggire il tuo giveaway O_O
    Appena in tempo! XD
    Ho scelto una citazione de "Il Gattopardo"... il mio libro preferito. Due giorni fa l'ho letto per la decima volta (folle... i know). So praticamente a memoria le parole e ADORO il film di Visconti ispirato al libro.
    Ho scelto in particolare questa frase perchè racchiude lo spirito malinconico del periodo storico.

    RispondiElimina
  90. che bel contest e che bei premi!
    la mia frase è del mitico Alfieri:"volli,fortissimamente volli"
    sono angela basetti di facebook e twitter, mail angela.basetti@tin.it

    RispondiElimina

Posta un commento